rotate-mobile
Cronaca

Leccese trovato con 2 chili di marijuana: “L’ho comprata a Brindisi”

È quanto dichiarato da un 34enne di Surbo arrestato dalla polizia. L'avrebbe comprata da un albanese. Per la gip una versione poco credibile, ma l'ha comunque scarcerato, destinandolo ai domiciliari

SURBO – Ha spiegato di aver acquistato la sostanza stupefacente a Brindisi, da un albanese non meglio identificato, pagandola 2mila euro, Mirko Indino, il 34enne di Surbo (Le) arrestato in flagranza di reato il 12 aprile scorso perchè trovato dai poliziotti della Squadra mobile con due grossi involucri contenenti in tutto oltre 2 kg chilogrammi di marijuana.  L'arresto è stato convalidato, come riporta Lecceprima.it, indino lascia il carcere e passa ai domiciliari, anche se le sue dichiarazioni non hanno del tutto convinto la giudice per le indagini preliminari Laura Liguori, che pur tenendo conto del fatto che abbia reso una confessione e che sia allo stato incensurato, le vede per certi versi inattendibili e comunque passibili di ulteriori approfondimenti.

Assistito dal suo avvocato difensore, Paolo Cantelmo, Indino ha spiegato di aver acquistato quel giorno stesso la sostanza stupefacente a Brindisi, da un albanese non meglio identificato, pagandola, come già detto, 2mila euro.

Il pubblico ministero Erika Masetti ha chiesto l’applicazione della misura in carcere (in sostanza, che permanesse ancora a Borgo San Nicola), ma la giudice, che pure ha ritenuto sussistenti i gravi indizi di colpevolezza circa l’ipotesi di spaccio (visto anche il quantitativo), ha ritenuto che le esigenze cautelari possano essere soddisfatte con gli arresti domiciliari.

Indino era stato fermato in flagranza dai poliziotti con due grossi involucri, custoditi in una busta della spesa, contenenti, nel dettaglio, 1 chilo e 50 grammi di marijuana il primo e 1 chilo e 60 grammi il secondo. La sostanza era stata nascosta sotto il sedile e, sentito il pubblico ministero di turno, il 34enne era finito in carcere. In cella vi è rimasto poco. Tuttavia, continua a permanere agli arresti. Mentre le indagini della squadra mobile, sicuramente, andranno avanti.    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leccese trovato con 2 chili di marijuana: “L’ho comprata a Brindisi”

BrindisiReport è in caricamento