menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto carica di droga inseguita e bloccata: preso uno dei corrieri

Un'auto imbottita di hascisc è stata intercettata stasera dai carabinieri nella zona dei centri commerciali di Brindisi, e bloccata dopo un breve inseguimento. Uno dei due occupanti della vettura, originario della provincia di Torino, è stato catturato dai militari

BRINDISI - Un'auto imbottita di hascisc è stata intercettata stasera dai carabinieri nella zona dei centri commerciali di Brindisi, e bloccata dopo un breve inseguimento. Uno dei due occupanti della vettura, originario della provincia di Torino, è stato catturato dai militari, mentre si cerca ancora il complice fuggito nelle campagne circostanti. La persona fermata è rimasta lievemente ferita nell'impatto dell'auto contro il guardrail, ed è stata medicata sul posto da una equipe del 118.

auto speronata 4-2

La vettura al centro dell'episodio, una Fiai Croma, proveniva dalla direzione di Bari. Dopo aver percorso parte della variante della statale 16, la circonvallazione di Brindisi, ha imboccato la rampa per scendere sino alla rotatoria che porta all'imbocco della statale 7 Brindisi-Taranto. Ma qui c'era un'auto civetta dei carabinieri del comando provinciale di Brindisi, che ha intimato l'alt. Il conducente della Croma ha ignorato l'ordine di fermarsi ed ha invece accelerato, per svoltare subito prima nella strada che porta all'ospedale Perrino, poi a sinistra sulla strada che passa alle spalle dell'area occupata dallo stesso ospedale e da alcuni store della zona commerciale, e che conduce all'Ipercoop.

auto speronata 2-2

Ma i carabinieri non hanno mollato la presa, e il guidatore dell'auto in fuga ne ha perso il controllo. La Croma ha arrestato la propria corsa contro una delle barriere sulla destra della sede stradale. Uno dei due uomini a bordo si è lanciato a piedi oltre il guardrail guadagnando le campagne e svanendo nel buio, l'altro, ferito nell'impatto, invece non è riuscito ad allontanarsi ed è stato fermato dai militari dell'auto civetta. Per illuminare la scena, i carabinieri hanno chiesto l'intervento delle fotoelettriche dei vigili del fuoco.

auto speronata 3-2

Al primo controllo, l'auto è risultata piena di panetti di hascisc, e altro ancora si pensa sia celato in intercapedini che saranno aperte presso la sede dell'Arma. Il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Nicola Conforti, sul posto assieme al capitano Luca Morrone comandante della compagnia di Brindisi e al tenente Luca Colombari, comandante del Norm della stessa compagnia, ha detto che altre notizie sui fatti saranno fornite domani, d'intesa con il magistrato inquirente. Nessun particolare è stato reso noto circa la provenienza dell'auto dei due corrieri, e sulla loro destinazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento