Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Carrozzo

Auto contromano a tutta velocità sfonda saracinesca e abbatte un muro, un ferito

Ha percorso a bordo della sua Fiat Punto a tutta velocità via Cellino, in controsenso, e poi si è schiantato contro la saracinesca di un garage abbattendo un muro interno dopo aver travolto, accartocciandolo, un motocarro Ape. Protagonista di questo spettacolare incidente, verificatosi alle 4 di oggi martedì 5 gennaio a San Pietro Vernotico, che avrebbe potuto provocare una strage, un 48enne di San Donaci affetto da problemi psichici

SAN PIETRO VERNOTICO - Ha percorso a bordo della sua Fiat Punto a tutta velocità via Cellino, in controsenso, e poi si è schiantato contro la saracinesca di un garage abbattendo un muro interno dopo aver travolto, accartocciandolo, un motocarro Ape. Protagonista di questo spettacolare incidente, verificatosi alle 4 di oggi martedì 5 gennaio a San Pietro Vernotico, che avrebbe potuto provocare una strage, un 48enne di San Donaci affetto da problemi psichici. Se l’è cavata con fratture al volto guaribili in 40 giorni. Non era ubriaco né drogato. Questo è stato subito accertato dal personale medico dell’ospedale Perrino di Brindisi dove è stato condotto da un’ambulanza del 118 giunta dall’ospedale di San Pietro Vernotico. I danni che ha provocato sono ingenti.

I proprietari del garage che confina con un’officina (di cui sono anche proprietari) dove si riparano biciclette e anche rivendita di bombole di i danni all'interno del garage-2Gpl, Valerio Bike, situato in via Carrozzo, abitano al piano superiore. Loro come molti altri della zona sono stati svegliati da un boato. E hanno pensato al peggio, all’esplosione di una bomba precisamente. Mai avrebbero immaginato che un’auto proveniente da via Cellino la strada che finisce perpendicolarmente in via Carrozzo, aveva sfondato il loro garage, dopo essere giunta contromano. Una dinamica che ha dell’incredibile e che per fortuna non ha provocato feriti. Alcune telecamere installate nella zona mostrano una scheggia impazzita che in pochissimi secondi si catapulta sulla saracinesca sfondandola. Incontrollabile.

Il motocarro Ape ridotto a un groviglio di lamiere viene utilizzato per il trasporto delle bombole di Gpl, per fortuna il cassone era vuoto. I primi soccorritori hanno trovato un uomo incosciente incastrato nelle lamiere sotto a una valanga di materiale edile. Immediata la richiesta di intervento del 118 e dei vigili del fuoco che lo hanno estratto dalla lamiere. Sull’esatta dinamica dell’incidente indagano i carabinieri della locale stazione, diretta dal maresciallo Giuseppe Pisani, intervenuti sul posto pochi minuti dopo.

Per raggiungere San Pietro da San Donaci e viceversa si deve necessariamente attraversare Cellino San Marco. Giunto all’incrocio che finisce sulla circonvallazione di San Pietro la prima strada che un automobilista che proviene da San Donaci, trova davanti è appunto via Cellino ma da un certo punto in poi la strada è a senso unico, accesso vietato a chi proviene da direzione Cellino o dalla circonvallazione. L’automobilista impazzito, secondo una prima ricostruzione dei fatti l’ha percorsa contromano e a tutta velocità, si tratta di diverse centinaia di metri, mettendo a rischio, oltre che se stesso anche eventuali altri automobilisti.

I danni non sono ancora stati calcolati, si parla di una saracinesca sventrata, un motocarro Ape distrutto, una Fiat Panda parcheggiata all’interno danneggiata, un muro sfondato e alcune biciclette deformate. Oltre che tanta, tanta paura "Non osiamo immaginare come sarebbe andata se fosse accaduto di giorno o se invece del garage ci fosse stata la casa con qualcuno all'interno" hanno commentato i proprietari della struttura. La Fiat Punto è stata rimossa con il carro attrezzi, anch’essa era inutilizzabile e parcheggiata nel deposito Tarantini per essere sottoposta a ulteriori perizie. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto contromano a tutta velocità sfonda saracinesca e abbatte un muro, un ferito

BrindisiReport è in caricamento