Auto e moto d'epoca nel castello

FRANCAVILLA FONTANA - Il Castello degli Imperiali di Francavilla Fontana per una notte diverrà un museo di auto e moto d'epoca. Il gusto e il piacere di ritrovare tra le mura antiche di una fortezza così imponente com'è un castello, i colori e i ricordi di un'epoca già passata ma mai dimenticata, fatta di motori che hanno segnato la storia italiana e non solo. L'evento "Architettura e fascino retrò" si terrà domenica 16 dicembre con inizio alle ore 18.30, un'idea nata nel 2010 e che si è sviluppata negli anni, da un gruppo di giovani di Francavilla Fontana, appassionati del settore che hanno dato vita all'associazione "Auto moto club Città degli Imperiali".

Locandina evento

FRANCAVILLA FONTANA - Il Castello degli Imperiali di Francavilla Fontana per una notte diverrà un museo di auto e moto d'epoca. Il gusto e il piacere di ritrovare tra le mura antiche di una fortezza così imponente com'è un castello, i colori e i ricordi di un'epoca già passata ma mai dimenticata, fatta di motori che hanno segnato la storia italiana e non solo. L'evento "Architettura e fascino retrò" si terrà domenica 16 dicembre con inizio alle ore 18.30, un'idea nata nel 2010 e che si è sviluppata negli anni, da un gruppo di giovani di Francavilla Fontana, appassionati del settore che hanno dato vita all'associazione "Auto moto club Città degli Imperiali".

La cultura del motorismo storico coinvolge l'Italia, madrina di grandi fabbriche di auto e moto. La passione si snoda sempre tra il passato e il futuro. Farsi catturare dai prototipi futuri non dimenticando i primi motori. La mostra che si terrà domenica 16 dicembre a Francavilla Fontana ha una marcia in più: quella di rievocare emozioni ammirando auto e moto d'epoca in una cornice splendida così com'è il Castello degli Imperiali. Mura che abbracciano la storia delle quattro ruote. La mostra si svolgerà seguendo un percorso che darà la possibilità ai visitatori di osservare la straordinaria bellezza del castello, arricchito, appunto, dalla presenza dei motori che hanno caratterizzato il passato. Durante il percorso, attraversando diverse sale della fortezza, ci si potrà fermare a guardare alcuni filmati che rievocheranno la nascita e l'evoluzione dei "miti".

La mostra è organizzata da "Auto moto club Città degli Imperiali" di Francavilla Fontana. Davide Cito, che ne è il presidente, ci ha spiegato qualcosa in più.

Come nasce la mostra "Architettura e fascino retrò"?

"Nasce dalla volontà di voler concedere ai nostri soci, appassionati del settore e non solo, un momento esclusivo come sorta di riconoscimento per l'attività associativa nell'anno 2012, e per incontraci e scambiarci anche gli auguri. Quest'anno abbiamo voluto ingrandire l'evento scegliendo il castello come luogo espositivo per far rivalutare anche il nostro patrimonio architettonico. Abbiamo, negli anni passati, già dato vita alla mostra di auto e moto d'epoca ma crediamo, che quest'anno si possa apprezzare ancora di più".

Due settori di prestigio che si uniscono: motori e architettura. Come nasce il connubio?

"Il connubio nasce dal naturale legame che caratterizza i due settori, la storia. Ogni mezzo ha una sua storia e non potevamo quindi pensare al castello come migliore contenitore di cultura e storia. La stima è quella di un patrimonio rappresentato dai mezzi in possesso, di notevole valore storico ed economico e così abbiamo pensato al nostro castello come simbolo della città e della storia".

Cosa si potrà ammirare durante il percorso itinerante?

"Sicuramente mezzi di alto fascino dislocati in percorsi unici. Ci saranno diverse proiezioni di filmati, che spiegheranno la nascita dei nostri miti. Questo si potrà scoprire, scoprendo allo stesso tempo il Castello degli Imperiali. Avremo poi anche la possibilità di poter assistere ad una esclusiva esibizione offerta dalla Scuola Musicale della città e alla fine ci sarà anche un piacevole momento conviviale grazie alla collaborazione di Slow Food. Infatti terremo un aperitivo e faremo degustare solo ed esclusivamente prodotti Slow Food".

Per i più appassionati di motori. Ci indichi delle "rarità" che si potranno trovare domenica...

"Non posso svelare tutto ma sicuramente si potranno ammirare rarità come Mercedes 190 Sl, Alfa Giulietta Spider, Porsche 356, inoltre, i primi modelli di Vespa con cambio a bacchetta e sidecar dai svariati modelli di Lambretta".

Qual è la mission dell'evento?

"La mission è creare un momento di raccolta per appassionati e cultori del motorismo e della storia ma non solo. Abbracciare appassionati e non del settore attraverso anche il luogo scelto per l'evento, quindi condividere il patrimonio architettonico. Lo scopo è quello sì di promuovere ma soprattutto di divulgare la cultura del motorismo storico, per far si che i mezzi che hanno scritto la nostra storia e segnato il nostro passato siano i volani di un tempo che non deve essere mai dimenticato e che deve consentire alla nuova generazione di ereditare valori e vecchie tradizioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz dei carabinieri contro la Scu: 37 arresti per droga, armi ed estorsioni

  • Cellino, nuovo boato nella notte: bomba carta fatta esplodere per strada

  • Incidente nella notte, quattro giovani feriti. "Ringrazio i medici"

  • Operazione Synedrium: i pizzini, le armi e il ruolo delle donne

  • Synedrium: “Estorsioni anche agli ambulanti del mercato di Sant’Elia”

  • Furto di trattore si conclude con inseguimento, incidente e arresto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento