menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovane ferito a Veglie: trovata auto rubata, centraline e grimaldelli

Perquisizione a casa di Gianluca Rubino a Oria, denunciata anche la fidanzata

ORIA – Dopo una perquisizione domiciliare condotta dai carabinieri del Norm della compagnia di Francavilla Fontana e da quelli della stazione di Oria a carico del 25enne Gianluca Rubino, misteriosamente ferito in maniera grave alla gamba sinistra da una scarica di pallettoni (l’arto è stato poi amputato all’altezza del ginocchio), a carico del giovane è stata iscritta una nuova denuncia per riciclaggio di autovettura e detenzione di munizioni in concorso. Assieme a Rubino, ricoverato in ospedale, è stata infatti deferita a piede libero anche la fidanzata convivente E.T. di 27 anni.

Gianluca RubinoLa perquisizione domiciliare ad Oria, effettuata a supporto delle indagini in corso da parte dei carabinieri della compagnia di Campi Salentina che stanno lavorando per far luce sul ferimento di Rubino, avvenuto alle 4,45 del mattino del 2 ottobre alla periferie di Veglie, probabilmente dopo un tentativo di furto ai danni di una gioielleria di Leverano (circostanza ancora da stabilire con certezza), ha condotto al recupero di una Fiat 500, di proprietà di un 46enne di San Pancrazio Salentino, risultata provento di furto consumato in quel centro il 30 settembre 2017, cui erano state apposte le targhe di un’altra auto appartenente alla ragazza, due centraline elettriche per auto e due kit di grimaldelli per apertura delle serrature auto, nonché jammer e cartucce calibro 12 a pallini.

Se si considera che non molto tempo fa Rubino era stato arrestato dagli investigatori del commissariato di Mesagne assieme ad altri tre complici, tutti membri di una banda di Oria dedita ai furti, soprattutto di auto, e che lo stesso era già stato arrestato per furto d’auto sempre nel Salento, la scoperta fatta dai carabinieri di Francavilla e Oria conferma ulteriormente che il giovane era ancora attivo nel settore malgrado si trovasse agli arresti domiciliari, obbligo che aveva violato anche la notte del 2 ottobre, quando ha perso una gamba a causa di una fucilata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento