Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Concorso cinematoriale “Palmina Martinelli”, tutto pronto per la premiazione

Lunedì 13 marzo al Teatro "Verdi" di Brindisi, si terrà la cerimonia di premiazione del Concorso cinematoriale "1° Premio Palmina Martinelli", organizzato dalla Questura di Brindisi e indirizzato alle classi degli Istituti di Istruzione Secondaria Superiore

BRINDISI - Lunedì 13 marzo, alle 10.30, al Teatro “Verdi” di Brindisi, si terrà la cerimonia di premiazione del Concorso cinematoriale “1° Premio Palmina Martinelli”, organizzato dalla Questura di Brindisi e indirizzato alle  classi degli Istituti di Istruzione Secondaria Superiore della provincia, chiamati alla realizzazione di un cortometraggio. Sarà presente il capo della Polizia di Stato, prefetto Franco Gabrielli.Condurrano le fasi della manifestazione Rosella Brescia e il direttore della sede Rai di Bari, Attilio Romita.

L’iniziativa rientra nel quadro delle attività sollecitate dallo stesso capo della Polizia ed ha il preciso intento  di rispondere all’esigenza di stimolare le nuove generazioni a riflettere su una tematica sempre di stretta attualità, quello della violenza sulle donne, fenomeno endemico e trasversale che, solo in Italia, miete una vittima ogni tre giorni, scongiurando il pericolo di una assuefazione sociale e rassegnazione nella inefficacia delle strategie di diagnosi precoce della violenza.

La vicenda di Palmina Martinelli, una quattordicenne di Fasano alla qualenel 1981, fu dato fuoco dai propri aguzzini per essersi rifiutata di prostituirsi costituisce, infatti, un caso drammaticamente emblematico della feroce violenza esercitata contro le donne e rinnovarne il ricordo rappresenta, oltre al giusto tributo all’eroico gesto della ragazza, anche un modo per approfondire una adeguata riflessione. 

Lo scenario sul fenomeno è inquietante ed i dati lo dimostrano: dal 2006 al 2016 le donne uccise in Italia sono state 1740 e, di queste, 1251 (il 71,9 per cento) in famiglia, 846 (il 67,6 per cento) all’interno della coppia, 224 (il 26,5 per cento) per mano di un ex compagno, fidanzato o marito. L’unanime adesione all’iniziativa da parte degli studenti, che si sono impegnati nella produzione di numerosissimi cortometraggi, tutti di grande qualità e sottoposti alla valutazione di una entusiasta commissione presieduta e composta da prestigiosi esponenti del mondo della regia, della magistratura e dell’associazionismo, è il segno evidente di quanto sia stata avvertita l’importanza del tema e di quanto forte sia la sensibilità dei giovani.

La circostanza che sia la Polizia di Stato ad aver promosso l’evento che si celebrerà al teatro Verdi è attestazione della esigenza imprescindibile di coniugare impegno istituzionale e coinvolgimento sociale: solo attraverso un rapporto osmotico tra le diverse espressioni della società civile e del mondo istituzionale sono possibili  crescita ed emancipazione. Anche queste sono attività di prevenzione finalizzate alla tutela della sicurezza e della legalità volute dal Ministero dell’Interno. Il ruolo degli organi d’informazione è determinante nella riuscita di queste iniziative, che pertanto si ritengono parte integrante di tutte le attività dedicate all’evento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso cinematoriale “Palmina Martinelli”, tutto pronto per la premiazione

BrindisiReport è in caricamento