Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

“Barocco Festival Leonardo Leo”, tutto pronto per la 18esima edizione

Al via la 18esima edizione del "Barocco Festival Leonardo Leo", la kermesse musicale che partirà domenica 23 agosto, alle ore 21.00 presso il chiostro dei Domenicani a San Vito dei Normanni con la rappresentazione dell'opera "Zenobia in Palmira", scritta dal famoso compositore al quale il festival è dedicato

BRINDISI - Al via la 18esima edizione del “Barocco Festival Leonardo Leo”, la kermesse musicale che partirà domenica 23 agosto, alle ore 21.00 presso il chiostro dei Domenicani a San Vito dei Normanni con la rappresentazione dell’opera “Zenobia in Palmira”, scritta dal famoso compositore al quale il festival è dedicato.

A presentare l’evento e elencare le serate in programma, il direttore artistico del Barocco Festival, il maestro brindisino Cosimo Prontera, questa mattina (19 agosto), presso il salone di rappresentanza della Prefettura di Brindisi, insieme al Prefetto, Nicola Prete, al sindaco di San Vito dei Normanni, Domenico Conte, e Ugo Poli, assessore alla programmazione economica del Comune di Brindisi.Barocco festival presentazione-2

Un’edizione importante che vede la manifestazione fare da capofila dell’Amf (Apulia Music Festival), una rete sostenuta da Puglia Sounds, che ha come comune denominatore la musica antica e come obiettivo la valorizzazione dei compositori pugliesi che hanno goduto di fama europea: oltre al già citato Leonardo Leo, nato nel 1694 a San Vito dei Normanni, Giovanni Paisiello, compositore tarantino e Luigi Rossi, musicista di Torremaggiore, paesino dell’entroterra foggiano.

Il festival si svolgerà tra Brindisi e San Vito dei Normanni, ospitato in location suggestive, dal chiostro dei Domenicani, nella centrale via Mazzini, a San Vito dei Normanni, al chiostro dell’Archivio di Stato, in piazza Santa Teresa e presso la banchina Sciabiche, quest’ultime a Brindisi.

“Siamo felici e fieri del buon andamento del festival - dichiara il prefetto, Nicola Prete, intervenuto durante la presentazione - un evento di tale importanza, che è riuscito a ritagliarsi una posizione di rilievo all’interno del circuito musicale europeo, non può che renderci orgogliosi. Soprattutto per il fatto di celebrare e onorare un figlio di queste terre, il compositore Leonardo Leo, un’artista la cui fama a travalicato i confini nazionali, riscuotendo tutt’oggi un successo e un sentimento di rispetto in tutta Europa”.

Il M.O Cosimo Prontera - ph Vincenzo Tasco-2Leonardo Leo fu un celebre compositore, uno dei massimi esponenti della scuola musicale napoletana, che, per circa cinque secoli, dalla prima metà del Cinquecento fino al primo Novecento, ricoprì un ruolo di riferimento accademico in tutto il mondo. Leo nacque alla fine del 1600 a San Vito dei Normanni e si spense nel 1744 a Napoli, non prima, però, di aver composto decine di drammi musicali, tra questi il sopracitato “Zenobia in Palmira”, ma anche serenate, pastorali e oratori sacri.

“Leo è uno dei più conosciuti e rispettati compositori della sua epoca - precisa il maestro Cosimo Prontera - la cosa che ancora oggi mi stupisce è l’interesse che suscita nel pubblico contemporaneo e che fa del Barocco festival un evento stimato e desiderato dagli artisti. Quest’anno il pubblico del festival avrà il piacere di assistere alle esibizioni di direttori, cantanti e musicisti di fama mondiale, uno su tutti il soprano Paolo Lopez, tra i più grandi sopranisti al mondo”.

“Il Barocco festival compie diciotto anni, diventa maggiorenne, ed io che, posso dirlo, l’ho visto crescere, sono orgoglioso e credo in una crescita che possa trasformarsi anche in un volano per l’economia delle due città che ospitano la kermesse” - conclude il direttore artistico Prontera.

Un compleanno che il festival non festeggerà spegnendo diciotto candeline, ma “soffiando” musica sulle sei serate che, dal 23 agosto all’11 settembre, trasformeranno Brindisi e San Vito dei Normanni nelle capitali della musica barocca. Di seguito il programma del “Barocco festival Leonardo Leo”:

BAROCCO FESTIVAL -

• domenica 23 agosto ore 21.00 - San Vito dei Normanni, Chiostro dei Domenicani?ZENOBIA in PALMIRA?Opera su libretto di Apostolo Zeno?musica di Leonardo Leo?Personaggi ed interpreti?Zenobia: Agata Bienkowska mezzosoprano?Farnace: Alessandro Giangrande tenore?Orchestra barocca La Confraternita de’ Musici?Cosimo Prontera direttore?Rosario Altavilla attore?Stefania Panighini regia?Prima esecuzione in tempi moderni

• mercoledì 26 agosto ore 21.00 - Brindisi, Archivio di Stato?BACCANALI BAROCCHI I tradimenti, gli amori, le serve e i padroni nelle arie delle opere buffe napoletane?musica di L. Leo, G. Latilla, L. Vinci, G. Sellitto?Claudia Di Carlo soprano, Agata Bienkowska mezzosoprano, Angelo De Leonardis baritono?Orchestra Apuliae Music Festival?Cosimo Prontera direzione

• giovedì 3 settembre ore 21.00 - Brindisi, banchina Sciabiche?MEDITERRANEO. Musica dalle sponde?ensemble Le Nuove musiche. Rolf Lislevand direzione

• sabato 5 settembre ore 21.00 - San Vito dei Normanni, Chiostro dei Domenicani?NAPOLI. La capitale della musica del 700 attraverso le fonti d’archivio del Banco di Napoli.?Conferenza a cura di Paola De Simone

• domenica 6 settembre ore 21.00 - San Vito dei Normanni, Chiostro dei Domenicani?DIVINE BELLEZZE. I mottetti sacri di Leonardo Leo?Paolo Lopez sopranista?Orchestra barocca La Confraternita de’ Musici?Prima esecuzione in tempi moderni

• venerdì 11 settembre ore 20.30 - San Vito dei Normanni, Chiostro dei Domenicani?Dialoghi su MUSICA E MUSICISTI IN PUGLIA tra XVI e XVIII sec.?Conferenza a cura dei direttori artistici della rete dei festival: Apuliae Music Festival

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Barocco Festival Leonardo Leo”, tutto pronto per la 18esima edizione

BrindisiReport è in caricamento