Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Cane vagava sulla superstrada, salvato dalla Polizia stradale

Ancora un salvataggio di animali in difficoltà da parte della polizia stradale di Brindisi: ieri mattina (29 maggio) un cane meticcio di grossa taglia è stato sorpreso a vagare, impaurito e smarrito, e senza una meta precisa lungo la strada statale 379 (Bari-Brindisi) all’altezza della località turistica di Torre Canne

BRINDISI - Ancora un salvataggio di animali in difficoltà da parte della polizia stradale di Brindisi: ieri mattina (29 maggio) un cane meticcio di grossa taglia è stato sorpreso a vagare, impaurito e smarrito, e senza una meta precisa lungo la strada statale 379 (Bari-Brindisi) all’altezza della località turistica di Torre Canne, mettendo a rischio la sua incolumità e quella degli automobilisti. Numerose sono state le segnalazioni giunte alla sala operativa della Polstrada. Intorno alle ore 11.30 due pattuglie sono riuscite, guadagnandosi la fiducia, a togliere il cane dal centro strada ad alta densità di traffico.

Con abilità gli operatori sono riusciti a trattenere l’animale in una piazzola di sosta sino al sopraggiungere del servizio veterinario dell’Asl prontamente allertato. Non è stato accertato al momento se il cane sia scappato o sia stato abbandonato, in quest’ultimo caso si tratterebbe di un reato perseguibile anche penalmente. A seguito della lettura del microchip, si potrà risalire al legittimo proprietario, ed accertare così l’abbandono o la temporanea fuga dell’animale. In caso di abbandono, il proprietario verrà pesantemente sanzionato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane vagava sulla superstrada, salvato dalla Polizia stradale

BrindisiReport è in caricamento