menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il comando della compagnia di Francavilla Fontana della Guardia di Finanza

Il comando della compagnia di Francavilla Fontana della Guardia di Finanza

Auto usate: “Evasione da 2,4 milioni”

VILLA CASTELLI – Negli ultimi tre anni di attività, prima di chiudere baracca, ha acquistato e venduto auto senza ottemperare a tutti gli obblighi fiscali previsti dalla legge evadendo, secondo la Finanza, il fisco per 2,5 milioni di euro.

VILLA CASTELLI - Negli ultimi tre anni di attività, prima di chiudere baracca, ha acquistato e venduto auto senza ottemperare a tutti gli obblighi fiscali previsti dalla legge evadendo, secondo la polizia tributaria, il fisco per due milioni e mezzo di euro, ma gli uomini della compagnia della Guardia di Finanza di Francavilla Fontana, scoprono tutto. Sotto accertamento per queste operazioni è l'ex titolare di un autosalone di Villa Castelli.

Il commerciante non possiede più nulla, né immobili, né denaro. Nessuno conto nascosto. Non si è potuto quindi procedere al sequestro preventivo del suo patrimonio per l'importo pari all'evasione di cui si sarebbe reso responsabile, così come prevede la normativa quando si scopre un'evasione di importo superiore ai 50mila euro.

Gli uomini del capitano Antonio Triggiani, comandante della compagnia di Francavilla, in seguito a una certosina attività investigativa, ritengono che l'imprenditore finito nei guai, dal 2009 al 2011, pur avendo istituito le scritture contabili obbligatorie ed emesso anche se in modo parziale, le fatture di vendita (gli importi dichiarati sono stati inferiori a quelli percepiti), non abbia presentato le dichiarazioni fiscali né versato l'Iva delle liquidazioni periodiche.

Attraverso la ricostruzione del reale volume d'affari conseguito nel triennio "in nero" (sono stati ascoltati anche i venditori e gli acquirenti entrati in contatto con il commerciante) la Finanza si è convinta che per quel periodo non sono stati dichiarati 2,4 milioni di reddito, versati 40mila euro di Iva e annuale e 38mila euro di Imposta sul valore aggiunto risultante dalle liquidazioni periodiche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento