menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il carcere di Brindisi

Il carcere di Brindisi

Autoerotismo con nipotina in braccio: arrestato

ORIA – Sorpreso mentre faceva atti di autoerotismo con la nipotina di 11 mesi seduta sulle ginocchia: scoperta shock nella tarda serata di ieri, San Valentino, in un locale di Oria. Responsabile di questo orribile gesto un 61enne di Francavilla Fontana, arrestato.

ORIA - Sorpreso mentre faceva atti di autoerotismo con la nipotina di 11 mesi seduta sulle ginocchia: scoperta shock nella tarda serata di ieri, San Valentino, in un locale di Oria. Responsabile di questo orribile gesto un 61enne di Francavilla Fontana, già noto alle forze dell'ordine per reati dello stesso genere. L'uomo è stato arrestato per atti sessuali con minorenne e trasferito in carcere.

L'episodio si è verificato poco dopo mezzanotte. L'arrestato stava trascorrendo la festa degli innamorati in un locale oritano insieme alla figlia, al genero e alla nipotina di 11 mesi. Durante la cena, in un momento di pausa tra una portata e l'altra, la piccola è stata lasciata da sola col nonno perché i suoi genitori si sono recati fuori dal locale per fumare una sigaretta. Pochi minuti di assenza che hanno trasformato la serata dedicata all'amore in una scena raccapricciante.

Al rientro la coppia non ha trovato né la piccola e neppure il nonno e si è messa a cercarla per le varie sale del locale. Poi la terribile scoperta. C'era il dj che trasmetteva musica a tutto volume, gente che ballava, luci soffuse, angoli bui. Ed è proprio in uno di questi angoli che i genitori hanno intravisto la loro bambina. Era seduta sulle gambe del nonno che era seminudo.

È scoppiata una furiosa lite, qualcuno ha chiesto l'intervento dei carabinieri. Anche la figlia dell'uomo, madre della piccola, ha chiamato il 112. Sul posto si è recata una pattuglia della stazione di Oria, diretta dal maresciallo Roberto Borrello, che ha ricostruito dettagliatamente la vicenda. Fortunatamente la bambina non ha subito molestie da parte dell'anziano, persona già ben conosciuta alle forze dell'ordine e di recente riavvicinato, nonostante tutto, dai famigliari. Su disposizione del pm di turno, Valeria Farina Valaori, il 61enne è stato condotto nel carcere di Brindisi, dove attende di essere sottoposto a interrogatorio.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Allarme lupi: stragi di asini e capre nelle campagne

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento