Droga e alcol: altre due denunce nei confronti di automobilisti

A Torchiarolo e Ostuni. Nel primo caso c'è stato rifiuto del test sugli stupefacenti, nel secondo una verifica dopo incidente stradale

Guida di veicoli sotto l’effetto di stupefacenti o alcol sempre in cima alla lista dei reati che i carabinieri del comando provinciale di Brindisi contrastano con servizi mirati di controllo sulle strade provinciali. Altre due persone sono state denunciate nel corso delle attività più recenti condotte dall’Arma, a Torchiarolo e a Ostuni.

I carabinieri della stazione di Torchiarolo hanno deferito in stato di libertà alla procura della Repubblica un 34enne del luogo. L’uomo è stato colto alla guida di un’autovettura in evidente stato di alterazione psico-fisica, ma si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti sanitari per verificare l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti. Ciò comporta non solo la denuncia, ma anche il ritiro della patente. Cosa che è avvenuta.

La patente di guida, invece, il 50enne di Ostuni fermato da una pattuglia della stazione cittadina dell’Arma, non ce l’aveva più da tempo. Ciò malgrado, era al volante di un’auto coinvolta in un incidente avvenuto nell’abitato. Non solo: il conducente aveva anche il tasso alcolico superiore al limite consentito. Pertanto è stato denunciato per entrambi i reati (la guida senza patente gli era già stata contesta un’altra volta nel biennio).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Incidente in campagna: padre con la motozappa travolge il figlio

  • Prima svolta, indagato il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

  • Ospedale Perrino: la gestione dei parcheggi in mano alla Scu

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento