Il ladro fa autogol: in vendita sul web caldaia rubata, scoperto

In garage aveva anche una lavatrice e due climatizzatori provenienti dallo stesso furto in una villetta di campagna

Il commissariato di Mesagne della Polizia di Stato

MESAGNE – La fregola di smerciare subito la refurtiva ha tradito un soggetto di Mesagne, già noto alla giustizia per reati contro il patrimonio, il quale al termine delle indagini e degli accertamenti condotti dagli operatori del commissariato locale della Polizia di Stato, è stato denunciato a piede libero per furto aggravato.

La vittima della razzia di elettrodomestici, avvenuta nei primi giorni di febbraio in una abitazione di campagna, e denunciata alla polizia, era stata informata da conoscenti che su un noto sito di vendite sul web era apparso l’annuncio di una caldaia per riscaldamento domestico del tutto simile a quella asportata dai ladri. La persona in questione pertanto, dopo aver visionato l’annuncio, ne dava notizia al commissariato.

I poliziotti sono risaliti all’autore dello stesso, rivelatosi appunto un soggetto con precedenti per questo genere di reati, quindi si sono recati a casa del sospettato. L’uomo ha cercato di depistare gli investigatori, sostenendo che la caldaia era stata da lui acquistata tempo prima in un negozio specializzato della provincia, e su richiesta degli agenti li ha condotti in un garage dove la custodiva.

Purtroppo per lui, la polizia era munita del libretto di manutenzione e di quello di garanzia della caldaia, per cui è stata questione di pochissimi minuti accertare che si trattava proprio di quella rubata nell’abitazione di campagna. Inoltre, nel garage c’era anche il resto della refurtiva: una lavatrice e due climatizzatori (il danno per la vittima era stato notevole). Ma non potendo in quel momento accertarne la provenienza, i poliziotti hanno intanto denunciato il pregiudicato per furto aggravato, affidandogli in custodia il resto degli elettrodomestici.

In quel garage la polizia c’è tornata il giorno dopo, quando la vittima ha potuto consegnare agli investigatori anche i certificati di garanzia della lavatrice e dei climatizzatori: anche i dati degli altri elettrodomestici in possesso del soggetto ritenuto autore del furto corrispondevano a quelli di cui era stato denunciato il furto. Tutto è stato restituito alla vittima, mentre il pregiudicato mesagnese dovrà aggiungere un altro processo penale al suo curriculum.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Incidente in campagna: padre con la motozappa travolge il figlio

  • Prima svolta, indagato il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

  • Morte bianca di Francesco Leo: l'azienda patteggia la pena

  • Ospedale Perrino: la gestione dei parcheggi in mano alla Scu

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento