rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Aveva 2 anni la bimba deceduta, forse per encefalite. Il pm apre una indagine

BRINDISI – Si chiamava Eleonora Marangi, aveva due anni, ed è morta di encefalite acuta mentre il primario anestesista Vincenzo Caretto tentava disperatamente di rianimarla. Lo stesso medico che, informato il magistrato di turno Miriam Jacoviello, ha disposto l’autopsia sul corpicino. Il decesso della bimba è avvenuto ieri, poche ore dopo che dall’ospedale di Francavilla Fontana era stata trasferita nel reparto infettivi del Perrino. Probabilmente lo stesso ospedale nel quale l’avrebbero dovuta ricoverare subito dopo i primi sintomi (febbre alta e vomito), quando la mamma domenica notte ha chiamato il 118.

BRINDISI - Si chiamava Eleonora Marangi, aveva due anni, ed è morta di encefalite acuta mentre il primario anestesista Vincenzo Caretto tentava disperatamente di rianimarla. Lo stesso medico ha informato il magistrato di turno Miriam Jacoviello,la quale disporrà l'autopsia sul corpicino. Il decesso della bimba è avvenuto ieri, poche ore dopo che dall'ospedale di Francavilla Fontana era stata trasferita nel reparto infettivi del Perrino. Probabilmente lo stesso ospedale nel quale l'avrebbero dovuta ricoverare subito dopo i primi sintomi (febbre alta e vomito), quando la mamma domenica notte ha chiamato il 118.

L'inchiesta aperta da Miriam Jacoviello accerterà, tra le altre cose, perché è stata portata al Camberlingo di Francavilla e non al Perrino. La risposta ufficiale ancora non c'è, ma non è da escludere che sia stata ricoverata in quella struttura perché a Brindisi non c'era posto. Se così è va solo ricordato che questo è il risultato dei tagli violenti imposti per porre riparo a decenni di scellerata gestione della Sanità, di questo Stato che ormai cade a pezzi. Questa mattina il pubblico ministero ha ordinato l'acquisizione delle cartelle cliniche sia presso l'ospedale Camberlingo, sia presso il Perrino.

Eleonora Marangi è la primogenita di una coppia di brindisini residenti a Udine. Il papà è un sottufficiale dell'esercito in missione in Libano. In queste ore sta rientrando in Italia: ancora non sa che la bambina è morta. I nonni materni, dove la mamma e la piccola Eleonora erano in vacanza da qualche giorno, gli hanno detto che non sta bene, che le condizioni sono serie. La mamma di Eleonora (al quinto mese di gravidanza) l'altra notte ha svegliato sua madre, infermiera al Perrino, perché la piccola aveva la febbre alta e rimetteva in continuazione. Hanno chiamato il 118. Bisognava portarla in ospedale perché la situazione non era delle migliori. A Brindisi probabilmente non c'era posto e l'hanno portata al Camberlingo, dove è rimasta per il resto della notte e parte della mattinata. Le condizioni in quelle ore sono peggiorate, tanto che dal Camberlingo decidono di trasferirla a Brindisi, dove nella mattinata di ieri la bambina è deceduta.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva 2 anni la bimba deceduta, forse per encefalite. Il pm apre una indagine

BrindisiReport è in caricamento