menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aveva nascosto dosi di cocaina in un muretto a secco: scoperto e arrestato

Nei guai un 34enne del posto già sottoposto all’obbligo periodico di presentazione in caserma

CEGLIE MESSAPICA - I carabinieri della stazione di Ceglie  Messapica hanno arrestato il 34enne del posto Mattia Mastro, già sottoposto all’obbligo periodico di presentazione in caserma, perché trovato con 20 dosi di cocaina.

L’uomo è stato fermato nei pressi di un muretto a secco durante un servizio di controllo e perlustrazione delle zone periferiche, effettuato per prevenire i reati predatori soprattutto nelle abitazioni rurali. Era fermo vicino alla sua Suzuki Swift lasciata in moto con i fari accesi. È stato subito riconosciuto per via della misura cautelare dell’obbligo periodico di presentazione in caserma cui è sottoposto. Alla vista degli dei carabinieri è salito a bordo del veicolo indietreggiando di qualche metro ma è stato immediatamente fermato. MASTRO Mattia classe 1984-2

Sottoposto a perquisizione è stato trovato con addosso 420 euro  in contanti, occultata sotto il sedile lato guida, invece, c’era una busta in plastica trasparente con chiusura automatica, contenente  5 involucri in cellophane di colore bianco  del peso di 0,5 grammi cadauno, termosaldati ad una estremità, contenenti cocaina.

Le ricerche sono state estese in prossimità del muretto a secco, posto sul lato destro del veicolo, luogo in cui l’uomo era stato individuato poco prima del controllo. Nel corso delle ricerche è stata  rinvenuta occultata all’interno di un incavo fra un‘edera ed un masso di pietra del muretto a secco, una busta in plastica di colore bianco contenente 3 buste in plastica trasparente con chiusura automatica, contenenti rispettivamente 5 involucri in cellophane di colore bianco  del peso di  0,5 grammi cadauno. In totale sono state rinvenute 20 dosi di cocaina per un peso totale di 10 grammi. Al termine delle formalità di rito, come disposto dall’Autorità Giudiziaria è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento