Aveva tentato col gas, ora con un ordigno

BRINDISI – Nel pomeriggio di martedì scorso voleva far saltare in aria la palazzina con la bombola del gas, ieri sera stava cercando di costruire un ordigno rudimentale, sempre con l'intenzione di farlo esplodere in casa. Fortunatamente il tempestivo intervento della polizia ha evitato il peggio.

Ambulanza

BRINDISI – Nel pomeriggio di martedì scorso voleva far saltare in aria la palazzina con la bombola del gas, ieri sera stava cercando di costruire un ordigno rudimentale, sempre con l'intenzione di farlo esplodere in casa. Fortunatamente il tempestivo intervento della polizia ha evitato il peggio. Protagonista di questa vicenda è ancora il 36enne brindisino affetto da problemi psichici che vive nella palazzina al civico 6 di via Ugo Betti.

Anche ieri sera, così è accaduto nel pomeriggio del 2 aprile scorso, l'uomo ha dato in escandescenze. Voleva nuovamente far saltare tutto in aria. Ha spaccato i mobili di casa quando la madre ha tentato di fermarlo e calmare i suoi istinti distruttori. Anche questa volta, però, si è reso necessario l'intervento della polizia. Il 36enne è stato trasportato in ospedale per essere sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio e poi trasferito nel reparto di psichiatria dell'ospedale Ninetto Melli di San Pietro Vernotico.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento