menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio ed estorsione: cinque avvisi di conclusione delle indagini

Provvedimento della Procura di Brindisi scaturito dalle indagini della Compagbia carabinieri di San Vito

BRINDISI - La Procura della Repubblica di Brindisi, sulla scorta delle risultanze investigative di una complessa attività di indagine condotta dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia carabinieri di San Vito dei Normanni, ha emesso nei confronti di cinque persone l’avviso della conclusione per le indagini preliminari, in quanto ritenuti responsabili a vario titolo dei reati di spaccio di sostanze stupefacenti ed estorsione. 

Le intercettazioni telefoniche ed ambientali hanno incardinato la presenza di innumerevoli cessioni di sostanza stupefacente del tipo eroina e marijuana poste in essere nel comune di Carovigno  nel 2013, da Alfonso Lacorte, 41 anni, Vincenzo Lacorte, 36 anni, Alessandro Caliolo, 30 anni, Luigi Antonio Leo, 30 anni, e Stefano Lospedale, 25 anni. 

Sempre nel corso dell’attività d’indagine, le intercettazioni telefoniche ed ambientali hanno fornito pregnanti elementi probatori circa la presenza di attività estorsive condotte da Vincenzo Lacorte, il quale in più circostanze, utilizzando violenza e minaccia, ha preteso dai suoi acquirenti la consegna del denaro provento delle cessioni di sostanze stupefacenti dai suddetti poste in essere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento