menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bagni inutilizzabili in due parchi pubblici: disagi per i frequentatori

Al parco del Cillarese i bagni sono chiusi da mesi, in quello di via Ciro Menotti, al quartiere Commenda, invece, sono rotti da qualche giorno

BRINDISI – Al parco del Cillarese i bagni sono chiusi da mesi, in quello di via Ciro Menotti, al quartiere Commenda, invece, sono rotti da qualche giorno. In entrambi i casi chi vuole trascorrere qualche ora all’aria aperta immerso nella natura deve fare i conti con i bisogni fisiologici. Non può fare la pipì.

La questione del Cillarese è stata già trattata da questo giornale, sempre su segnalazione di un cittadino assiduo frequentatore del parco urbano che spesso assiste a scene in cui più di qualcuno fa i bisogni dietro i cespugli. “Quello che ho visto ieri, però, mi ha spezzato il cuore. Ad avere bisogno del bagno era un ragazzino costretto su una sedia a rotelle, le porte erano chiuse, sigillate, non c’era modo di entrare, i genitori hanno cercato in tutti i modi ad accedere ai servizi igienici invano. Alla fine al ragazzino è scappata la pipì e la passeggiata nel parco è finita. Sono dovuti andare via. Ho più volte segnalato questo problema al comando della Municipale ma nessuno ha saputo indicarmi a chi rivolgermi per chiedere l’apertura dei bagni. Certo è che non si può continuare in questo modo”.

parco giochi commenda-2

Specie perché la stagione calda attira nelle aree verdi più gente del solito. Al parco giochi della Commenda invece i bagni sono rotti da tre giorni: “Non essendoci sindaco e uffici preposti non è stata fatta la manutenzione per tempo e ora abbiamo i servizi igienici inutilizzabili – racconta una mamma residente del quartiere – in più non è stato prolungato l’orario di apertura, quello estivo, e il parco chiude poco prima delle 20”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento