rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca

Malore in mare: giovane bagnino soccorre un turista ad Apani

Un padre di famiglia di circa 40 anni perde i sensi mentre si trova in acqua. Immediato intervento del 22enne Daniele Berlingerio, in servizio a Lido del sole. "E' stato il mio primo soccorso"

BRINDISI – Colto da malore mentre si trovava in acqua, aveva perso i sensi. E’ stato tempestivamente soccorso da un bagnino di 22 anni, Daniele Berlingerio, un uomo di circa 40 anni che oggi pomeriggio (mercoledì 17 agosto) si è sentito male nello specchio d’acqua antistante a lido Del Sole, in località Apani, sul litorale nord di Brindisi. Il malcapitato, proveniente da Roma, da alcuni giorni era in vacanza nel Brindisino insieme alla moglie e al figlio.

Berlingerio occupava la sua postazione, in una spiaggia gremita di bagnanti su cui soffiava un debole vento di scirocco. “Ho sentito – dichiara il 22enne a BrindisiReport – una signora urlare. Al secondo grido ho capito che chiamava me, per segnalare una persona in difficoltà in acqua”. Berlingerio, alla sua prima stagione da bagnino, interviene immediatamente, mettendo a frutto quanto appreso durante i corsi di formazione.

“Arrivato all’altezza delle boe bianche – prosegue – a circa 10-15 metri dalla battigia, ho raggiunto il signore. Era incosciente. L’ho afferrato e l’ho trasportato verso riva”. La situazione sembrava volgere al peggio. “Con l’aiuto di altre due persone – racconta ancora Berlingerio – ho adagiato il malcapitato sulla passerella, per cominciare la respirazione cardio-polmonare. Ma proprio in quel momento ha ripreso conoscenza. Era in stato confusionale. Non capiva bene dove si trovasse. Lamentava un forte dolore al petto e la respirazione corta. Gli ho sollevato le gambe per agevolare la circolazione sanguigna e ho fatto posizionare un ombrellone per ripararlo dal sole". 

Nel frattempo era già stato allertato il 118. In attesa dell’arrivo del soccorritori, Berlingerio si fa consegnare un defibrillatore Dae e con l’ausilio di un'infermiera fuori servizio rileva in tempo reale un grafico della frequenza cardiaca. “Quando è stato preso in cura dall’equipe del 118 – spiega il bagnino – e trasportato in ospedale, il signore era cosciente. Ho avuto l’impressione che si fosse un po’ ripreso”.

Non sono note al momento le condizioni del 40enne. Nella speranza di una evoluzione positiva del suo quadro clinico, non vi è dubbio che l’immediato intervento del 22enne sia stato di importanza fondamentale. “Ho iniziato - ammette – lo scorso giugno. Questo è stato il mio primo soccorso. Mi auguro che questa persona possa ristabilirsi del tutto”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore in mare: giovane bagnino soccorre un turista ad Apani

BrindisiReport è in caricamento