Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico

Bagno di folla e fuochi pirotecnici per la presentazione della Brindisi-Corfù

Centinaia di persone hanno gremito la scalinata Virgilio per assistere alla cerimonia di presentazione della 30esima edizione delle regata internazionale Brindisi-Corfù, che domani mattina, alle ore 13, partirà dalla diga di Punta Riso. La manifestazione è stata presentata da un habitué della regata: il giornalista delle reti Mediaset Mino Taveri

BRINDISI – Centinaia di persone hanno gremito la scalinata Virgilio per assistere alla cerimonia di presentazione della 30esima edizione delle regata internazionale Brindisi-Corfù, che domani mattina, alle ore 13, partirà dalla diga di Punta Riso. La manifestazione è stata presentata da un habitué della regata: il giornalista delle reti Mediaset Mino Taveri, grande appassionato di vela. Splendido il colpo d’occhio regalato dalle imbarcazioni ormeggiate sulla banchina di viale Regina Margherita.

Sono 116 gli equipaggi iscritti alla regata: un ottimo risultato per il Circolo della Vela Brindisi, presieduto da Teo Titi. Lo stesso Titi ha preso la parola sul palco allestito ai piedi della scalinata. Sono intervenuti anche: il sindaco Mimmo Consales, il segretario generale dell’Autorità portuale, l’ammiraglio Salvatore Giuffré, il presidente della Camera di Commercio, Alfredo Malcarne, una rappresentante del Marina di Gouvia e due rappresentanti della municipalità di Corfù.

Brindisi-Corfù 2015: le imbarcazioni ormeggiate sul lungomare

Presenti anche gli esponenti dell’Ant di Telethon e di Unione italiana Vela solidale, i quali hanno annunciato che Brindisi sarà sede nazionale di Vela libera.

Poi c’è stata la premiazione del padre storico della regata, Livio Georgevich, nominato di recente presidente onorario del Circolo della Vela Brindisi, e di otto armatori che hanno partecipato ad almeno 15 edizioni della regata.  Durante la manifestazione è stato proiettato anche un video storico della Brindisi-Corfù. Poco dopo le ore 21, è iniziato lo spettacolo dei fuochi pirotecnici. 

In cima alla scalinata erano assiepati anche alcune decine di militanti dei movimenti No al Carbone e No Tap, che hanno seguito in silenzio la manifestazione, mostrando dei cartelli di protesta contro Enel e Tap, fra gli sponsor dell'evento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagno di folla e fuochi pirotecnici per la presentazione della Brindisi-Corfù

BrindisiReport è in caricamento