Cronaca

Bando per riprese del consiglio comunale: ridotti i requisiti, vince Puglia Tv

All’emittente brindisina gli spazi informativi per un anno a fronte di 17.500 euro. Nel capitolato previste “tre ore al mese dedicate in maniera paritaria” a esponenti di maggioranza e opposizione

BRINDISI – A riprendere i lavori del Consiglio comunale di Brindisi e a dar voce ai protagonisti di Palazzo di città, tanto di maggioranza che di opposizione, sarà l’emittente locale PugliaTv: si è aggiudicata, in via definitiva, il bando di gara per “gli spazi informativi relativi alle attività istituzionali e amministrative del Comune”.

La gara si è svolta lo scorso 8 ottobre e in quella sede la società Puglia Comunication Srl, proprietaria della testata giornalistica Puglia Tv, diretta da Maria Laura Scotto Di Marco,  ha offerto la somma di 17.568 euro: 14.400 più Iva al 22 per cento, partendo dall’importo posto a base della gara, pari a 26mila euro per un anno.

Il dirigente del settore Affari Generali, Costantino Del Citerna, ha “preso atto del verbale” e ha dichiarato l’aggiudicazione in favore della srl che ha sede in via Castromediano, rione Casale, fatti “salvi e impregiudicati gli esiti di eventuali ricorsi giurisdizionali avverso gli atti della procedura e l’accertamento della regolarità fiscale”.

Si tratta del secondo tentativo di gara per la ricerca di una tv cui affidare innanzitutto le riprese dei lavori delle sedute consiliari, dal momento che la scorsa primavera ci fu un nulla di fatto “stante l’impossibilità di affidare l’attività informativa istituzionale” messa a bando a dicembre dello scorso anno perché “le società partecipanti non risultavano idonee”.

Ai nastri di partenza c’erano la tarantina Studio 100 che si presentò da sola e la coppia composta dall’ostunese Trcb con la brindisina PugliaTv. Nel primo caso, per la società Jet Srl che ha sede a Statte e che è proprietaria dell’emittente Studio 100, lo stop all’affidamento delle attività di comunicazioni scaturì da una sentenza passata in giudicato, non comunicata in sede di gara, mentre per la società Tele Radio Centro Broadcasting (Trcb), mandante dell’Ati, emersero obiezioni legate alle certificazioni rilasciate dall’Agenzia delle Entrate.

Il bando, di conseguenza, è stato riformulato con una precisazione: “per garantire una maggiore partecipazione alla gara, si rende necessario ridurre la misura dei requisiti, con particolare riferimento al volume d’affari conseguito negli ultimi tre esercizi nonché all’esperienza maturata”.

Che tipo di servizio dovrà assicurare Puglia Tv con la sua redazione, tutta brindisina? Informazione al cento per cento  “in modo tale da favorire la conoscenza diffusa delle attività proprie del Comune di Brindisi e facilitare l’accesso ai servizi pubblici, promuovendone la conoscenza, illustrare e favorire la conoscenza delle disposizioni normative al fine di facilitarne l’applicazione e, infine, promuovere conoscenze allargate e approfondite sui temi di rilevante interesse pubblico”.

E’ quanto previsto nel capitolato, nel quale vengono richieste innanzitutto le riprese del consiglio comunale: per “ogni seduta” è necessario assicurare “uno spazio informativo preventivo della durata di un’ora, per la illustrazione da parte dell’amministrazione, degli argomenti iscritti all’ordine del giorno” a cui dovrà seguire la “trasmissione integrale in diretta oppure in differita dei lavori di ogni seduta”.

Puglia Tv, inoltre, dovrà organizzare  uno “spazio riservato ai singoli consiglieri sull’operato politico-amministrativo dell’ente della durata di tre ore mensili, calibrate nell’arco di un anno solare, per garantire paritariamente l’accesso di tutti”. Par condicio assolutamente necessaria, quindi. Non solo. L’ente chiede anche “una sintesi di venti minuti di ogni singola seduta del consiglio comunale dei ragazzi” e ancora “uno spazio mensile di un’ora in cui l’amministrazione illustra l’esistenza e le modalità di fruizione dei servizi pubblici”.

Tutto necessario per colmare il “silenzio” degli ultimi mesi e per coprire i prossimi 12, periodo che si annuncia particolarmente caldo sul fronte politico amministrativo viste le premesse delle ultime settimane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bando per riprese del consiglio comunale: ridotti i requisiti, vince Puglia Tv

BrindisiReport è in caricamento