rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Barnaba, ultimo giorno alla Mobile

BRINDISI – Per l’ultimo giorno dopo sette anni, alla scrivania dove sono passati centinaia di fascicoli e atti di indagine. Gli anni in cui ha diretto la Squadra mobile brindisina con importanti successi investigativi, la metà di quelli che ha trascorso alla questura di Brindisi. Ora Francesco Barnaba lascia il suo ufficio al primo piano, e va a Roma per un corso di tre mesi che tutti i funzionari promossi al grado di primo dirigente devono affrontare prima di una successiva assegnazione.

BRINDISI - Per l'ultimo giorno dopo sette anni, alla scrivania dove sono passati centinaia di fascicoli e atti di indagine. Gli anni in cui ha diretto la Squadra mobile brindisina con importanti successi investigativi, la metà di quelli che ha trascorso alla questura di Brindisi. Ora Francesco Barnaba lascia il suo ufficio al primo piano, e va a Roma per un corso di tre mesi che tutti i funzionari promossi al grado di primo dirigente devono affrontare prima di una successiva assegnazione.

Sono lunghi, dodici anni: si può stare molto bene o molto male, "e io qui sono stato molto bene", ha detto Francesco Barnaba nel suo breve discorso di commiato. Una esperienza che gli ha dato "molto" anche sul piano umano. Il questore Alfonso Terribile ha definito Francesco Barnaba un "mobiliere atipico" (dove per mobilieri si intende uomo da Squadra mobile), e gli ha augurato un giorno di tornare a Brindisi da questore.

Poi i regali di augurio degli altri colleghi funzionari, il saluto con gli uomini che ha diretto in questo lungo periodo di lavoro, ma anche con quelli di altre divisioni della questura. C'era, tra gli invitati, anche il precedente questore, Enzo Carella, con il quale Barnaba ha condiviso numerosi risultati operativi. E naturalmente la stretta di mano con Alberto Somma, il giovane funzionario che lo sostituirà alla guida della Mobile per i prossimi periodi.

Infine, un saluto informale anche con i giornalisti con i quali ha sempre mantenuto rapporti di cordialità e disponibilità, le foto ricordo. Molto "ingombrante" quella con tutto il personale della Mobile, ma certamente una di quelle che un poliziotto conserva con maggiore cura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barnaba, ultimo giorno alla Mobile

BrindisiReport è in caricamento