rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Emergenza ebola: in campo la Base di pronto intervento umanitario di Brindisi

La Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite (Unhrd) di Brindisi, gestita dal Programma Alimentare Mondiale (Wfp), partecipa all'emergenza ebola che sta sconvolgendo l'Africa Occidentale. Stamani dalla pista dell'aeroporto di Papola-Casale è decollato un aereo-cargo che inaugura una serie di voli per trasferire nel cuore della crisi, la capitale della Liberia, Monrovia, materiali destinati al supporto logistico del personale impegnato a tutte le associazioni ed enti impegnati nellal'assistenza alle persone colpite dal terribile virus

BRINDISI - La Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite (Unhrd) di Brindisi, gestita dal Programma Alimentare Mondiale (Wfp), partecipa all’emergenza ebola che sta sconvolgendo l’Africa Occidentale. Stamani dalla pista dell’aeroporto di Papola-Casale è decollato un aereo-cargo che inaugura una serie di voli per trasferire nel cuore della crisi, la capitale della Liberia, Monrovia, materiali destinati al supporto logistico del personale impegnato a tutte le associazioni ed enti impegnati nellal’assistenza alle persone colpite dal terribile virus.

Il velivolo, un MD 11, trasporta beni necessari alla risposta di emergenza del Wfp tra cui prefabbricati, generatori, pompe e altre attrezzature. Si tratta, come già detto, di materiale destinato alla messa in funzione di tre centri logistici fondamentali per la risposta all’emergenza ebola, garantendo un supporto decisivo alla comunità umanitaria che ivi opera.

Tra i compiti che spettano al World Food Programme vi è anche quello di fornire supporto logistico a tutti gli attori umanitari impegnati, inclusa la gestione dei voli Unhas (United Nations Humanitarian Air Service). Il Wfp sta anche contribuendo alla costruzione di centri ospedalieri per il trattamento delle persone colpite dal virus ebola. Il volo partito da Brindisi trasporta un carico di 58 tonnellate di materiali per un valore complessivo di 411mila euro.

Inoltre, il World Food Programme è impegnato, nell'ambito di un’operazione di emergenza a sostegno della risposta medica al diffondersi del virus ebola, a garantire assistenza alimentare a oltre 1,1 milioni di persone in Guinea, Liberia e Sierra Leone dove fornisce come in Liberia supporto logistico alla comunità umanitaria. Anche il network Unhrd ha inviato parte del suo staff sul teatro delle operazioni in Africa Occidentale per dare supporto nelle operazioni logistiche al Wfp ed ad altri suoi partner nella regione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza ebola: in campo la Base di pronto intervento umanitario di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento