menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Bastioni e monumenti da tutelare: ordinanza di divieto per nuove costruzioni"

I consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle di Brindisi, Stefano Alparone ed Elena Giglio: “Non è più tollerabile il totale disinteresse con cui viene trattato da anni il nostro patrimonio artistico, storico e culturale"

BRINDISI - Questa mattina i Consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, Stefano Alparone ed Elena Giglio, hanno depositato un’interrogazione sull'immobile Enel di Via Bastioni San Giorgio, in area contigua a Porta Mesagne e alle Vasche limarie dell’Acquedotto romano per sapere se e quali iniziative verranno intraprese dal Comune di Brindisi, al fine di scongiurare l’ennesimo danno al nostro patrimonio monumentale.

stefano alparone ed elena giglio-2

I consiglieri chiedono anche di conoscere se sia stata avviata un’interlocuzione con Enel spa, per  la cessione a titolo gratuito dell’immobile in oggetto. Inoltre, interrogano la Sindaca e la sua Giunta, sull’opportunità di emettere un’apposita Ordinanza per scongiurare ogni ulteriore tipo di nuova costruzione nell’area in oggetto. Infine, i pentastellati, chiedono di sapere se questa Amministrazione ha intenzione di provvedere ad una analisi generale di tutti quegli immobili, spesso fatiscenti, che soffocano porzioni della cinta muraria storica della città. “Non è più tollerabile il totale disinteresse con cui viene trattato da anni il nostro patrimonio artistico, storico e culturale", dicono Alparone e Giglio. "Troppe le criticità irrisolte e soprattutto trascurate, basti pensare al Castello Alfonsino, così come alle Torri costiere di avvistamento; o alla paradossale situazione venutasi a creare nell’area attigua alla Fontana Tancredi. Siamo consapevoli che queste criticità non si risolvono dall’oggi al domani, ma attraverso una seria programmazione (cosa che al momento latita in tutti i settori). Allora si inizi con questa operazione, ossia acquisire il fabbricato attiguo alle Vasche limarie, dia la Sindaca seguito a quanto detto in campagna elettorale sul nuovo rapporto che l’Amministrazione ha intenzione di avere con la società Enel spa e si dimostri risoluta nel rivendicare la voglia di questa comunità di recuperare attraverso la propria storia anche la propria dignità.” 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento