rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Beccati con le mani sul rame: 3 arresti

BRINDISI – Nuovo successo nella lotta ai furti di rame per gli agenti della Mobile brindisina: nel pomeriggio di ieri gli uomini della sezione Reati contro il patrimonio, hanno sorpreso tre individui intenti ad asportare cavi in rame da un impianto fotovoltaico.

BRINDISI ? Nuovo successo nella lotta ai furti di rame per gli agenti della Mobile brindisina: nel pomeriggio di ieri gli uomini della sezione Reati contro il patrimonio, hanno sorpreso tre individui intenti ad asportare cavi in rame da un impianto fotovoltaico. I tre sono stati bloccati e arrestati. Si tratta di Francesco Raia, 31 anni, Giuseppe Critelli, 32 anni, e Giuseppe Petraglia, 29 anni, tutti di Brindisi e tutti già noti per reati specifici.

L'impianto che stava per essere depredato si chiama ?Sol 74? della ditta ?Soleil II?, in contrada Gonella a Brindisi. La segnalazione di furto è giunta alle 15,30 di ieri da un agente dell'istituto di vigilanza Vigil Nova allertato dall'entrata i funzione del sistema di allarme. Il vigilante ha trovato un buco nella rete di recinzione e non ha esitato a contattare gli agenti della Mobile. L'intervento della polizia è stato immediato.

La Squadra mobile della Questura di Brindisi, diretta dal vice questore Alberto Somma, infatti, come viene precisato in una nota stampa ?ha intrapreso da tempo un?attività di monitoraggio del fenomeno, muovendosi in due direzioni, quella prettamente repressiva che consente l?individuazione dei responsabili e quella che invece si muove nell?ambito della prevenzione del fenomeno e che vede il personale dell?ufficio, impegnato in una sottile attività info-investigativa che si concretizza con un rapporto simbiotico con il territorio e gli operatori addetti alla sicurezza dei siti?.

L'impianto fotovoltaico ?Sol 74? quindi, in pochi minuti è stato assediato da poliziotti. I tre, finiti poi in manette, sono stati sorpresi mentre avevano iniziato ad asportare una bobina di cavi di rame. Trasferiti negli uffici della questura, dopo le formalità di rito, su disposizione del pubblico ministero di turno, Luca Buccheri, sono stati arrestati per furto aggravato in concorso.  Saranno processati per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccati con le mani sul rame: 3 arresti

BrindisiReport è in caricamento