menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale di Ostuni

L'ospedale di Ostuni

Bimbo rischia il soffocamento, poliziotto in pensione lo salva

OSTUNI - Il collasso, dopo un violento attacco convulsivo. A trarlo in salvo, ci ha pensato un poliziotto in pensione, tempestivo nel rianimarlo. Brutta disavventura per un bimbo ostunese di tre anni, colto da un improvviso malore (forse un attacco di epilessia).

OSTUNI - Il collasso, dopo un violento attacco convulsivo. A trarlo in salvo, ci ha pensato un poliziotto in pensione, tempestivo nel rianimarlo.

Brutta disavventura per un bimbo ostunese di tre anni, colto da un improvviso malore (forse un attacco di epilessia). Ha rischiato di morire, per soffocamento. Un poliziotto in pensione, attirato dalle urla di disperazione della madre del piccolo, è corso in casa e vestendo i panni di un medico esperto in pronto intervento ha fatto in modo che la creatura tornasse a respirare. Alle successive cure ci hanno pensato i sanitari del nosocomio della Città bianca.

Sono stati momenti drammatici quelli vissuti dalla madre del bimbo, che sola in casa (una villetta in contrada Chianchizzo) e assalita dal panico ha chiesto disperatamente aiuto ai vicini. Tra i primi a raccogliere il suo disperato Sos è stato Mario Greco, agente di polizia in congedo. L'agente non ci ha pensato su, intervenendo di persona, facendo in modo che il bambino, immobile e cianotico, rigurgitasse e riprendesse i sensi. Sciolto quel pericoloso nodo in gola, il piccino si è rianimato. Quindi la corsa in ospedale. I medici del Pronto soccorso di via Villafranca, a loro volta gli hanno prestato assistenza e le cure necessarie affinché fosse dichiarato fuori pericolo e potesse tornare a respirare con regolarità. Saranno le analisi nei prossimi giorni a chiarire definitivamente le cause che hanno determinato il collasso da soffocamento.

Passata la paura, i genitori del bimbo hanno ringraziato i medici ma soprattutto l'agente Greco: "Senza il suo intervento nostro figlio non ce l'avrebbe fatta", ha riferito il padre, Antonio R..

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento