Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Via Alfredo Cappellini

Bivacco molesto in città: residenti esasperati da urla e schiamazzi

Urla e schiamazzi la scorsa notte fra via Cappellini e piazza Cairoli, nel centro di Brindisi, dove si sono vissuti momenti di grande tensione fra alcuni senzatetto

BRINDISI – Urla e schiamazzi la scorsa notte (15-16 settembre) fra via Cappellini e piazza Cairoli, nel centro di Brindisi, dove si sono vissuti momenti di grande tensione fra alcuni senzatetto che solitamente bivaccano nei pressi della stazione. Diversi residenti, svegliati dai rumori, hanno contattato i carabinieri riferendo di una rissa in atto, con lancio di oggetti e tavolini ribaltati. Quando una pattuglia dell’Arma si è recata sul posto, però, non vi era alcuna traccia dei facinorosi. I militari, fra l’altro, non hanno riscontrato danneggiamenti.

Questo episodio era stato preceduto da una luna serie di segnalazioni sui disagi provocati dai clochard I segni del bivacco nei pressi della stazione 3-2insediatisi fra piazza Crispi e via Bastioni San Giorgio. Si tratta di una situazione arcinota alle autorità competenti, come dimostrato da una petizione sottoscritta da circa 150 cittadini che lo scorso 21 agosto era stata protocollata presso l’amministrazione comunale.

I giardinetti antistanti alla stazione ferroviaria si sono trasformati in una sorta di dormitorio a cielo aperto. In alcuni casi le persone senza fissa dimora (non si  tratta solo di extracomunitari, ma anche di cittadini italiani) si sistemano sul marciapiede, creando intralcio ai pedoni.

I segni del bivacco nei pressi della stazione 2-2I segni dei bivacchi notturni restano fino al mattino successivo. Come si vede nelle foto a corredo dell’articolo, le panchine di marmo di via Bastioni, nei pressi dell’incrocio con corso Umberto, sono ricoperte da pannelli di cartone. Per terra ci sono un paio di bottiglie di plastica, un secchio colmo di rifiuti, buste e quel che resta di scatoloni da imballaggio.

Nella petizione inviata alla sindaca Angela Carluccio, I segni del bivacco nei pressi della stazione-2si rimarcava come la storica fontanella di piazza Crispi venisse utilizzata per l’igiene personale. “Le mamme con bambini, che prima portavano i propri piccoli in quella piazza – si legge ancora nella petizione - oggi hanno il terrore di attraversarla, perché, occupata da uomini in adunanza perenne. Il prato è disseminato da bottiglie di alcolici, indumenti, cartoni (utilizzati come giaciglio) e rifiuti vari”.

In diverse circostanze gli agenti della polizia municipale sono intervenuti per identificare e far allontanare le persone che di fatto si erano accampate nei giardinetti. Ma evidentemente serviranno controlli ancora più accurati per ripristinare il decoro in questa zona che è il biglietto da visita della città  per i tanti passeggeri che passano quotidianamente dalla stazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bivacco molesto in città: residenti esasperati da urla e schiamazzi

BrindisiReport è in caricamento