Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Nuovo blackout a Brindisi: persone bloccate negli ascensori

I rioni Sant'Elia, La Rosa e Bozzano senza energia elettrica fino alle 12. Numerosi interventi dei vigili del fuoco. Disagio analogo già a fine maggio

BRINDISI - Un nuovo blackout ha lasciato senza energia elettrica centinaia di utenze a Brindisi. E' accaduto a partire dalle ore 7 di oggi (venerdì 2 luglio). Alcune persone sono rimaste bloccate negli ascensori. Al rione Bozzano i vigili del fuoco sono intervenuti per liberare un papà, il figlio e il cane intrappolati all'interno dello stesso impianto. Destino analogo è toccato anche a una donna, sempre a Bozzano. Ma il disservizio riguarda anche i quartieri Sant'Elia e La Rosa. Disagi simili si erano già verificati l'ultima settimana di maggio, quando una serie di guasti su una linea di distribuzione in media tensione lasciò a corto di energia elettrica, a intermittenza, decine di famiglie. Anche in quel caso il rione maggiormente colpito dal disagio fu Bozzano. In una giornata di intenso caldo, migliaia di persone, oltre alla mancanza di energia eletteica, sono rimaste anche senza acqua corrente, per chi ha l'impianto centralizzato. 

Come spiegato da Enel, anche nella odierna il blackout è riconducibile a un guasto delle linee di media tensione interrate che alimentano il quartiere Bozzano di Brindisi, dovuto alla grande ondata di calore che oramai da giorni si abbatte su tutta la regione. “I tecnici di E-Distribuzione - si legge in una nota dell’azienda - hanno immediatamente allertato il centro operativo per fare arrivare a Brindisi un generatore elettrico che consentisse di rialimentare le circa 2000 utenze disalimentate senza che dovessero attendere la riparazione definitiva del guasto. Le operazioni di collegamento del generatore elettrico sono cominciate alle 10.30 circa e le utenze sono state tutte rialimentate progressivamente da quel momento fino alle ore 12 circa. Contemporaneamente un laboratorio mobile dotato di sonde a impulsi ha avviato la ricerca del punto in cui le linee interrate hanno subito il guasto per poi procedere con le operazioni di scavo e riparazione definitiva”.   

“E-Distribuzione, a fronte del prosieguo delle ondate di calore – chiarisce ancore Enel - resta comunque in stato di allerta e con un numero rinforzato di risorse reperibili h24. L'azienda sta operando in tutta la regione con turni continuativi e avvicendati di oltre 500 tecnici, provenienti anche da Marche, Abruzzo e Molise. Per l’individuazione dei punti guasti sotterranei i tecnici di E-Distribuzione si stanno inoltre avvalendo dell’ausilio di 15 laboratori mobili dei quali uno fatto arrivare dal Veneto, uno dall’Abruzzo e uno dal Molise”. 

“Per la ripresa del servizio elettrico E-Distribuzione conta sull’apporto di oltre 60 generatori elettrici che possono essere spostati da un comune all’altro in caso di necessità. In particolare, nel quartiere Bozzano di Brindisi, già dall’episodio dello scorso mese di maggio E-Distribuzione ha pianificato una serie di investimenti per il potenziamento della rete elettrica e il miglioramento della qualità del servizio. Saranno sostituiti oltre 3 chilometri di cavo di media tensione per prevenire ulteriori disservizi e saranno realizzate due nuove linee di congiungimento, in grado di favorire una tempestiva ripresa del servizio in caso di eventuali guasti. E-Distribuzione ha già avviato la progettazione a cui seguirà l’avvio dei necessari iter autorizzativi”.

Articolo aggiornato alle ore 12:51 (la nota di Enel)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo blackout a Brindisi: persone bloccate negli ascensori

BrindisiReport è in caricamento