rotate-mobile
Cronaca

Blitz antievasione: chiuse 24 attività

BRINDISI – Da Francavilla a Fasano, passando per Ostuni: finanzieri a caccia di scontrini. Il Clamore non è paragonabile a quello sollevato qualche tempo fa dal blitz antievasione andato in scena a Cortina, ma gli effetti dell’operazione coordinata dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Brindisi sono ugualmente significativi. Accertamenti e controlli hanno infatti prodotto la sospensione temporanea (da tre a sette giorni) di 24 attività commerciali, in esecuzione di altrettanti provvedimenti disposti dalla Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate.

BRINDISI - Da Francavilla a Fasano, passando per Ostuni: finanzieri a caccia di scontrini. Il Clamore non è paragonabile a quello sollevato qualche tempo fa dal blitz antievasione andato in scena a Cortina, ma gli effetti dell'operazione coordinata dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Brindisi sono ugualmente significativi. Accertamenti e controlli hanno infatti prodotto la sospensione temporanea (da tre a sette giorni) di 24 attività commerciali, in esecuzione di altrettanti provvedimenti disposti dalla Direzione regionale dell'Agenzia delle Entrate.

Questo dunque il bilancio di una vasta attività posta in essere dalle Fiamme gialle del capoluogo, nonché dai militari delle Compagnie della Guardia di finanza di Francavilla Fontana, Ostuni e Fasano. I baschi verdi per alcune settimane hanno passato al setaccio corsi commerciali e aeree mercatali, intensificando negli ultimi giorni gli accertamenti avviati già a partire dall'inizio dell'anno. E così, a margine delle ispezioni, ecco la pioggia di provvedimenti di chiusura, scattata sulla scorta delle leggi vigenti.

La normativa in materia, prevede infatti che l'Agenzia delle Entrate, su proposta della Guardia della Guardia di finanza, proceda alla sospensione dell'autorizzazione amministrativa sulla base delle contestazioni di quattro distinte violazioni nel periodo temporale di cinque anni. E così, a chi nel quinquennio ha fatto collezione di "verbali", per analoghe ed appurate evasioni al Fisco, gli è stato presentato il conto: senza sconti.

Queste le motivazione poste a supporto dei "sigilli temporanei". Nel mirino delle Fiamme gialle, un gran numero di attività commerciali, sparse tra i Comuni di Francavilla Fontana, Oria, Torre Santa Susanna, Erchie, Fasano, Ostuni, Ceglie Messapica, San Vito dei Normanni. Sotto tiro: bar, negozi di abbigliamento, fiorai, pasticcerie, ristoranti, panifici, lavanderie, pizzerie, nonché una decina di attività ambulanti.

Diciassette dei 24 provvedimenti sono stati eseguiti da parte dei militari della Compagnia di Francavilla, coordinati dal capitano Antonio Triggiani. Soltanto nella Città degli Imperiali otto sono state le notifiche.

Pesanti a Francavilla le conseguenze soprattutto per un commerciante cinese, titolare di un negozio di abbigliamento. Nell'ultimo quinquennio avrebbe maturato contestazioni di natura fiscale tali da comportare la chiusura per sette giorni del proprio bazar. Altrettanto intensa l'azione di controllo esercitata dalle fiamme gialle di Ostuni, coordinate dal capitano Antonio Martina, e dai militari di Fasano, al comando del capitano Francesco Calimero. Accertamenti ed interventi, come prassi, sono stati svolti in collaborazione con l'Agenzia delle Entrate di Brindisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz antievasione: chiuse 24 attività

BrindisiReport è in caricamento