menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ampliamento villa al mare: tre denunciati, anche funzionario comunale

Carabinieri forestali di Ostuni e Polizia locale di Carovigno hanno bloccato l'ampliamento di una villa a Santa Sabina: il permesso a costruire prevedeva una volumetria irregolare. Denunciato anche un funzionario del Comune di Carovigno

CAROVIGNO – Nuova denuncia per un funzionario del settore urbanistico del Comune di  Carovigno. I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Ostuni, in collaborazione della Polizia Municipale di Carovigno, hanno posto sotto sequestro un cantiere edile e denunciato a piede libero tre persone, al termine di indagini e sopralluoghi nella marina di Torre Santa Sabina.

Il servizio dei carabinieri forestali  (specialità di nuova istituzione con il passaggio di parte del personale dell’ex Corpo Forestale dello Stato all’Arma) e polizia locale ha consentito di bloccare i lavori, nella fase di scavo, per la realizzazione di un ampliamento di una villa unifamiliare preesistente, poiché le volumetrie realizzate, pur se conformi al permesso di costruire rilasciato, erano superiori ai massimi consentiti dallo strumento urbanistico vigente.

I militari hanno denunciato oltre al proprietario Z.P. e al direttore dei lavori L.S., resisi responsabili di violazione del testo unico dell’edilizia, anche L.F. commissario dell’Ufficio Tecnico del Comune di Carovigno per abuso di ufficio, poiché aveva rilasciato un titolo abilitativo non conforme allo strumento edilizio – urbanistico vigente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento