rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Ostuni

Bloccato con mezzo chilo di marijuana: ostunese in manette

OSTUNI – Aveva appena prelevato dal suo appartamento un ingente quantitativo di droga e si apprestava ad allontanarsi in sella ad uno scooter ma è stato bloccato dagli agenti del commissariato di polizia di Ostuni. Con l’accusa di detenzione, ai fini dell’attività di spaccio, di sostanza stupefacente, è finito così in manette un giovane ostunese: Giovanni Iaia, ostunese di 21 anni.

OSTUNI - Aveva appena prelevato dal suo appartamento un ingente quantitativo di droga e si apprestava ad allontanarsi in sella ad uno scooter ma è stato bloccato dagli agenti del commissariato di polizia di Ostuni. Con l'accusa di detenzione, ai fini dell'attività di spaccio, di sostanza stupefacente, è finito così in manette un giovane ostunese: Giovanni Iaia, di 21 anni.

La cattura è avvenuta nella nottata di ieri, a conclusione di complessi accertamenti consistiti in pedinamenti ed attenti servizi di osservazione da parte del personale della sezione di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Ostuni, in ottemperanza alle disposizioni impartite dal Dirigente, Francesco Angiuli, e finalizzate a contrastare il traffico e lo spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso dell'operazione sono stati sequestrati oltre 600 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, illegalmente detenuti. Iaia è stato intercettato dagli Agenti nei pressi di un appartamento al piano terra in suo uso, situato in corso Garibaldi.

Dopo essere giunto a bordo di uno scooter di grossa cilindrata, il giovane era entrato nell'abitazione per poi uscirne con una busta. Alla vista degli agenti avrebbe tentato una timida fuga in sella allo scooter, nel chiaro intento di sottrarsi al controllo di Polizia, ma veniva bloccato. All'esito della perquisizione personale e domiciliare, gli agenti hanno accertato la presenza nella busta prelevata da Iaia di mezzo chilogrammo di marijuana. Non solo. Altri involucri da 20 e 5 grammi cadauno venivano rinvenuti sulla sua persona e nel portaoggetti dello scooter.

Anche all'interno dell'abitazione venivano rinvenuti e sequestrati altri due involucri da circa 10 grammi cadauno di sostanza stupefacente, oltre a tre coltelli intrisi di sostanza, un bilancino di precisione, buste e cellophane atti per il confezionamento, oltre a denaro contante ritenuto provento dell'attività di spaccio. Per i trascorsi giudiziari e le sue cattive frequentazioni, Iaia da tempo era tenuto sottocchio.

A margine del blitz gli agenti hanno posto sottosequestro anche lo scooter utilizzato per trasportare la sostanza stupefacente. Il giovane è stato inoltre deferito all'autorità giudiziaria per aver condotto il motociclo, non curante di avere la patente sospesa da circa un anno. Il giovane è stato infine denunciato anche per detenzione illegale di armi. Nel corso della medesima perquisizione domiciliare, infatti, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato una sciabola orientale che Iaia deteneva illegalmente. Al termine delle procedure di rito, il ventunenne (assistito dall'avvocato Luca Marzio) è stato associato alla Casa circondariale di Brindisi, a disposizione del Sostituto procuratore Giuseppe De Nozza, Pubblico Ministero di turno.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bloccato con mezzo chilo di marijuana: ostunese in manette

BrindisiReport è in caricamento