rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Bomba burla: “Severi con la prof”

BRINDISI – “Saranno adottati provvedimenti disciplinari serissimi”, contro la professoressa che, sabato scorso, ha scatenato il panico tra gli studenti della scuola “Milizia-Fermi” di Oria lanciando dal suo telefonino un finto allarme bomba direttamente al 112. Parola del provveditore Francesco Capobianco. “Ci rimetteremo a quanto dice la legge”, osserva più causticamente il preside della scuola Vincenzo Sportillo. Poche parole quelle del provveditore e quelle del dirigente e nessun commento su una vicenda che ha lasciato tutti di sasso. Scoprire che il mitomane che annuncia la presenza di un ordigno altri non è che una professoressa della stessa scuola per anticipare le vacanze, a distanza di qualche settimana del più atroce degli attentati contro una scuola (il primo in assoluto in Italia), non lascia molto spazio alle parole.

BRINDISI - "Saranno adottati provvedimenti disciplinari serissimi", contro la professoressa che, sabato scorso, ha scatenato il panico tra gli studenti della scuola "Milizia-Fermi" di Oria lanciando dal suo telefonino un finto allarme bomba direttamente al 112. Parola del provveditore Francesco Capobianco. "Ci rimetteremo a quanto dice la legge", osserva più causticamente il preside della scuola Vincenzo Sportillo. Poche parole quelle del provveditore e quelle del dirigente e nessun commento su una vicenda che ha lasciato tutti di sasso. Scoprire che il mitomane che annuncia la presenza di un ordigno altri non è che una professoressa della stessa scuola per anticipare le vacanze, a distanza di qualche settimana del più atroce degli attentati contro una scuola (il primo in assoluto in Italia), non lascia molto spazio alle parole.

Una cosa è certa A.D.T., di Francavilla Fontana, la prof 52enne di educazione fisica dell'istituto, non avrà un futuro facile né una carriera folgorante. Anzi, nessuno lo dice apertis verbis, ma dovessero sussistere le condizioni il licenziamento per giusta causa potrebbe arrivare a breve. Nessuno si sbilancia. L'ufficio scolastico provinciale ha aperto a suo carico un provvedimento disciplinare: "Attenderemo l'esito degli accertamenti". Il direttore provinciale Francesco Capobianco attende una relazione da parte dei carabinieri dopo di che ascolterà l'insegnante: "Siamo sempre in uno stato di diritto- spiega Capobianco - quindi ascolterò la presunta responsabile. Voglio capire cosa è accaduto e soprattutto se è stata lei perchè lo ha ha fatto, poi assumerò i provvedimenti previsti in questi casi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba burla: “Severi con la prof”

BrindisiReport è in caricamento