Bomba Morvillo, borse di studio Lions

COPERTINO – Una due giorni di sport, moda e spettacolo a Copertino per raggiungere un obiettivo sociale e umano: donare una borsa di studio alle ragazze mesagnesi rimaste ferite nell’attentato del 19 maggio scorso davanti all’Istituto professionale Morvillo Falcone di Brindisi. Un collegamento tragico per le due città, Mesagne e Copertino, città di residenza quest’ultima dell’autore della strage, Giovanni Vantaggiato, che oggi però trovano un altro filo, quello della solidarietà.

Libri e quaderni sull'asfalto dopo la bomba

COPERTINOUna due giorni di sport, moda e spettacolo a Copertino per raggiungere un obiettivo sociale e umano: donare una borsa di studio alle ragazze mesagnesi rimaste ferite nell’attentato del 19 maggio scorso davanti all’Istituto professionale Morvillo Falcone di Brindisi. Un collegamento tragico per le due città, Mesagne e Copertino, città di residenza quest’ultima dell’autore della strage, Giovanni Vantaggiato, che oggi però trovano un altro filo, quello della solidarietà.

“2 Days, 4 You” è il titolo dell’evento che si terrà il 7 e l’8 settembre prossimo a Copertino presso l’accogliente location del Parco della Grottella. La manifestazione di moda, sport e divertimento è organizzato da The International Association of  Lions Club, Distretto Lions e Leo 108 Club Copertino Salento in collaborazione con l’Istituto di moda Cordella di Copertino.

“Abbiamo accettato con onore l’invito – ha dichiarato Carol Cordella, dirigente dell’Istituto Cordella – dai ragazzi che ci hanno contattato e coinvolto. Grazie alla collaborazione delle ragazze modelle e gli stilisti della nostra scuola, la serata dell’8, quella riservata moda verrà dedicata interamente a Melissa Bassi e alle ragazze rimaste ferite”.

“L’idea è nata subito dopo l’attentato, quando si è passati al momento della riflessione e abbiamo capito che dovevamo dare un aiuto concreto alle famiglie,visto che quello delle istituzioni tarda sempre ad arrivare a causa dell’iter burocratico”, ha sottolineato Giuseppe Pede, presidente del Leo Club Copertino Salento.

Copertino che si stringe al dolore di Mesagne dopo quasi quattro mesi dal tragico attentato del 19 maggio 2012, quando Giovanni Vantaggiato, imprenditore di carburante agricolo di Copertino, fece brillare l’ordigno dinnanzi all’istituto professionale brindisino Morvillo Falcone, esplosione in cui morì Melissa Bassi, studentessa 16enne mesagnese, e rimasero ferite altre sei ragazze di Mesagne, una ragazza di Tuturano e due di Brindisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Temperature in calo: allerta neve anche in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento