rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca San Pietro Vernotico

Il bombolone arenato e la burocrazia: da un anno si cerca di rimuoverlo senza successo

Si tratta di un serbatoio arrugginito spiaggiatosi a Campo di Mare lo scorso anno e poi scomparso quando doveva essere prelevato

CAMPO DI MARE - Una storia che ha dell’incredibile quella che si nasconde dietro al “bombolone” arrugginito spiaggiatosi nelle ultime ore a Campo di Mare, marina di competenza del comune di San Pietro Vernotico. Da circa un anno quello che a prima vista sembra un ordigno bellico compare e scompare dalla spiaggia e nonostante l’attivazione delle procedure per la rimozione e lo smaltimento ancora non si riesce a “catturarlo”. Sembra come se la natura si prendesse beffa della burocrazia. 

bombolone arenato campo di mare3-2

Già è proprio colpa della burocrazia, delle procedure. Circa un anno fa fu segnalata la sua presenza sull’arenile di Campo di Mare. Dopo un sopralluogo eseguito da Polizia locale e vigili del fuoco teso a scongiurare l’eventuale rischio di esplosioni fu attivata la procedura del caso. Trattandosi di un “rifiuto speciale” ci si deve attenere a disposizioni ben precise che passano da troppi uffici.

bombolone arenato campo di mare1-2

Da quando, quindi, il comando della Polizia locale ha attivato l’ordine di servizio per la rimozione, fino a quando l’iter si è concluso e la ditta incaricata ha ricevuto l’autorizzazione, è passato così tanto tempo che quando gli operai si sono recati sul posto, il bombolone non c’era più. Il mare se lo era ripreso facendolo scomparire. Lo ha tenuto in ostaggio per diversi lunghi mesi per rilasciarlo nei giorni scorsi. 

bombolone campo di mare-2

Oggi, lunedì 14 febbraio, una cittadina, durante una passeggiata ha incontrato il bombolone e fotografato, pensando si trattasse di un ordigno bellico. Le foto sono state inviate nuovamente al comando della Polizia locale che, ancora una volta, ha eseguito il sopralluogo del caso. Purtroppo, trattandosi di un oggetto troppo pesante, anche questa volta la procedura di rimozione non può essere eseguita a stretto giro. Toccherà aspettare ancora, nella speranza che questa volta, le procedure siano più veloci del mare. Se si fosse trattato di un ordigno bellico la questione sarebbe già risolta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bombolone arenato e la burocrazia: da un anno si cerca di rimuoverlo senza successo

BrindisiReport è in caricamento