Cronaca

Ultimi focolai sulla litoranea: vigili del fuoco impegnati nelle bonifiche

In zona Acque Chiare i residui del vasto incendio che domenica pomeriggio, su tre fronti, ha devastato canneti e macchia mediterranea nel raggio di chilometri

BRINDISI - I vigili del fuoco sono al lavoro per mettere a tacere gli ultimi scampoli del vasto incendio che domenica pomeriggio (1 agosto) ha devastato canneti e macchia mediterranea lungo un ampio tratto della litoranea nord di Brindisi, fra Acque Chiare e Giancola, costringendo i bagnanti ad abbandonare le spiagge. Intorno alle ore 20 la parte più consistente dell'emergenza è rientrata, ma alcuni roghi continuavano a svilupparsi a macchia di leopardo. In tarda serata, dopo aver smaltito altri interventi, sul posto hanno operato contemporaneamente tre mezzi di vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi per bonificare i focolai residui.

L'incendio si è sviluppato nel  primo pomeriggio, in tre punti diversi. Il caldo afoso e il vento di scirocco hanno fatto precipitare rapidamente la situazione. Polizia, guardia di finanza, carabinieri e Pollizia Locale hanno collaborato nella gestione della viabilità. La Protezione civile del Comune è intervenuta per garantire la sicurezza dei bagnanti. Dopo le 23, sul posto si è recata anche una pattuglia dell'istituto di vigilanza Vigilnova, in ausilio ai vigili del fuoco per esigenze di viabilità. Le fiamme, inffatti, lambivano la carreggiata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultimi focolai sulla litoranea: vigili del fuoco impegnati nelle bonifiche

BrindisiReport è in caricamento