Cronaca

Borsello trasformato in un mini bazar della droga: due arresti in un'area di servizio

Due carabinieri fuori servizio hanno allertato i colleghi dopo aver notato due individui che si comportavano in maniera sospetta, in un distributore Q8 fra Ostuni e Fasano

FASANO – Grazie al fiuto investigativo di due carabinieri liberi dal servizio, sono state arrestate in un’area di servizio sulla ex strada statale 16 due persone che se ne andavano in giro con un bazar della droga tascabile. Nel borsello di Valentino Adinolfi, 30 anni, di Bellizzi (Salerno) sono state trovate varie dosi di hascisc, marijuana e droghe sintetiche. All’interno dell’auto del 30enne E.C., di Trentola Ducenta (Caserta) sono stati poi rinvenuti  ulteriori quantitativi di hascisc, marijuana ed Md.

L’operazione antidroga è scattata nella serata di ieri (3 ottobre), presso il distributore di benzina Q8 situata ADINOLFI Valentino,-2nella frazione di Montalbano, fra Ostuni e Fasano. Lì si trovavano in abiti civili due militari della compagnia di Fasano al comando del capitano Pierpaolo Pinnelli. Questi erano intenti a fare benzina. Dopo aver notato due individui che si comportavano in maniera sospetta, hanno allertato i colleghi. Sul posto, nel giro di pochi minuti, si è recata una pattuglia della stazione di Pezze di Greco.

foto arresto Fasano (3)-2Alla vista del mezzo con le insegne dell’Arma, Adinolfi ha tentato la fuga, disfacendosi di un borsello. Ma i carabinieri sono riusciti a fermarlo e a recuperare lo stesso borsello, scoprendo al suo interno:  circa 40 grammi di mescalina (allucinogeno); circa 400 grammi di hascisc, suddivisi in 3 panetti da 100 grammi e in 8 dosi; circa 145 grammi di marijuana, suddivisa in 27 dosi; circa 32 cartoncini 0,5 x 0,5 di Lsd; circa 152 grammi di speed, suddivisa in 95 dosi; circa 67 grammi di oppio, suddiviso in 43 dosi; circa 19 grammi di Md, suddivisa in 45 dosi.

A seguito di una perquisizione veicolare e personale, invece, E.C. è stato trovato in possesso di 9 grammi di hascisc suddivisi in 10 dosi, 2 grammi di marijuana essiccata e 7 grammi di Md, suddivisa in 12 dosi.  Inoltre  i militari hanno rinvenuto vari materiali per il taglio e confezionamento, bilancini di precisione nonché complessivi 1.635,00 euro provento di attività illecita, il tutto sottoposto a sequestro.

Entrambi, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, sono stati arrestati per concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Adinolfi è stato condotto presso la casa circondariale di Brindisi. E.C., invece, è stato rimesso in libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borsello trasformato in un mini bazar della droga: due arresti in un'area di servizio