menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo stabilimento della Megale Hellas

Lo stabilimento della Megale Hellas

Botter Spa: "Ghost Wine, noi vittime di un fornitore salentino"

Comunicato dell'azienda veneta inclusa tra le 12 società al centro delle indagini sul giro di vino sofisticato

Botter Spa di Fossalta di Piave (Venezia), azienda inclusa tra le 12 coinvolte nell'indagine "Ghost Wine" del Noe dei carabinieri e della Procura della Repubblica di Lecce su un vasto giro di adulterazione di vino e mosti, con al centro lo stabilimento della società Megale Hellas di San Pietro Vernotico (Brindisi), attività investigativa sfociata in undici arresti l'11 luglio 2019, ha diramato un comunicato che pubblichiamo di seguito integralmente. Nei giorni scorsi la procura salentina ha emanato avvisi di conclusione indagini nei confronti delle 12 persone giuridiche e di 49 persone fisiche, alcune delle quali indagate di associazione per delinquere.

L'indagine Ghost Wine

"Con riferimento alle notizie relative al proprio coinvolgimento nell’inchiesta della Procura di Lecce sulla presunta alterazione di prodotti vinicoli pugliesi, Botter si dichiara completamente estranea alla vicenda e, se mai, vittima degli illeciti che s’ipotizzano commessi da parte di un fornitore salentino. Botter ha sempre svolto accurate analisi e verifiche sugli standard qualitativi del vino commercializzato con le proprie etichette, risultati sempre conformi al livello di eccellenza richiesto", si legge nella nota dell'azienda veneta.

"Ad ulteriore e definitiva tutela Botter ha sospeso cautelativamente ogni approvvigionamento dall’azienda vinicola attinta dall’indagine ed ha avviato una scrupolosa serie di ulteriori verifiche e controlli supplementari sul prodotto avviato all’imbottigliamento, al fine di garantire la tradizionale qualità dei vini commercializzati con le proprie etichette. Ciò con il fiducioso auspicio che l’attenta disamina degli atti e la puntuale verifica dei fatti indurranno la magistratura ad archiviare quanto prima la posizione di Botter, riconoscendo la buona fede e la correttezza del suo operato, nonché la qualità dei vini commercializzati da sempre", conclude il comunicato.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sanremo, sul palco dell'Ariston anche una ballerina brindisina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Frutta e verdura di stagione: la spesa di marzo

Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento