rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

"Brave Manduria e la Puglia". La tendopoli servirà solo nelle emergenze

MANDURIA - “Salvo necessità allo stato imprevedibili», per il campo di accoglienza per immigrati di Manduria si va aprendo una fase di utilizzo “solo per sopperire ad esigenze di estrema emergenza”. Lo ha detto l'assessore regionale, Fabiano Amati, che oggi ha partecipato al sopralluogo alla tendopoli compiuto dal capo Dipartimento della Protezione civile, Franco Gabrielli. Amati sottolinea con soddisfazione che Gabrielli “ha accolto la richiesta della Regione e della Asl di Taranto di stabilire maggiore coordinamento tra il servizio medico del campo e il servizio 118, attribuendo a quest'ultimo il compito di deliberare il trasferimento presso le strutture ospedaliere, alla luce di necessità non risolvibili con l'attrezzatissimo punto medico di assistenza che la Asl ha allestito nel campo”. Questo accorgimento, fa presente Amati, consentirà di “evitare inutili carichi sul servizio ospedaliero del territorio, con conseguenti disfunzionalità nell'erogazione dei servizi ordinari, che possono divenire alimento per sentimenti non propriamente compatibili con l'accoglienza e l'umanità”.

MANDURIA - "Salvo necessità allo stato imprevedibili», per il campo di accoglienza per immigrati di Manduria si va aprendo una fase di utilizzo "solo per sopperire ad esigenze di estrema emergenza". Lo ha detto l'assessore regionale, Fabiano Amati, che oggi ha partecipato al sopralluogo alla tendopoli compiuto dal capo Dipartimento della Protezione civile, Franco Gabrielli. Amati sottolinea con soddisfazione che Gabrielli "ha accolto la richiesta della Regione e della Asl di Taranto di stabilire maggiore coordinamento tra il servizio medico del campo e il servizio 118, attribuendo a quest'ultimo il compito di deliberare il trasferimento presso le strutture ospedaliere, alla luce di necessità non risolvibili con l'attrezzatissimo punto medico di assistenza che la Asl ha allestito nel campo". Questo accorgimento, fa presente Amati, consentirà di "evitare inutili carichi sul servizio ospedaliero del territorio, con conseguenti disfunzionalità nell'erogazione dei servizi ordinari, che possono divenire alimento per sentimenti non propriamente compatibili con l'accoglienza e l'umanità".

Dal canto suo, Gabrielli ha detto di apprezzare "l'accoglienza che è stata offerta agli immigrati dalla comunità di Manduria e il lavoro svolto alla tendopoli. La solidarietà di questo Comune sia da esempio per il resto del Paese". Ieri a Manduria erano arrivati altri 1.066 immigrati provenienti da Lampedusa. "Per me - ha aggiunto Gabrielli - questi sono esempi importanti che devono contagiare anche le altre regioni d'Italia. Noi su questo lavoriamo e sono anche pronto, qualora ci siano realtà che non vogliono seguire questo esempio e opporsi all'accoglienza, a fare nomi e cognomi. Ricordiamoci che questi disperati fuggono dalla guerra".

Quindi l'annuncio degli aiuti ai Comuni che sosterranno l'emergenza: "La Protezione civile, con i mezzi che ha a disposizione, aiuterà economicamente i Comuni come Manduria che si fanno carico dell'ospitalità. Noi saremo al loro fianco e daremo una mano ai sindaco", ha assicurato il prefetto Gabrielli al sindaco di Manduria, Paolo Tommasino, durante la visita alla tendopoli allestita nell'ex aeroporto sulla strada per Oria. "Vorrei vedere tra non molto il campo di Manduria chiuso e smantellato - ha aggiunto Gabrielli - perchè questo vorrebbe dire che non saremmo più nella fase dell' emergenza. Questo sarà possibile nel caso in cui si riuscirà a perfezionare la macchina dell'accoglienza e dello smistamento verso altre regioni".

"Aver sentito che il prefetto Gabrielli coltiva la speranza che l'esperienza pugliese di accoglienza possa contagiare per imitazione le altre regioni italiane è motivo di orgoglio e soddisfazione", ha risposto Fabiano Amati. Le parole di Gabrielli, secondo Amati, rendono "giustizia alle affermazioni delle ultime ore del presidente Berlusconi, secondo il quale la sinistra vuole gli immigrati: io, che diversamente da Berlusconi non m'intendo di destra, sinistra o centro, preferisco limitarmi a raccontare i fatti del governo di centrosinistra della Puglia senza l'invocazione dei fantasmi".

"Ringrazio il prefetto Gabrielli - ha concluso Amati - per le parole di apprezzamento che ha voluto rivolgere al sistema Puglia ed ovviamente non posso esimermi dal riferirle ai funzionari e volontari di Protezione civile, che in queste ore stanno lavorando senza risparmio, unitamente a tutte le istituzioni centrali e locali e alle associazioni umanitarie. Nella visita odierna, compiuta con il campo in piena attività - ha raccontato l'assessore - mi ha colpito osservare la riproduzione di uno stile di vita fondato sulla libertà e sul rispetto delle regole interne, che rendono più agevole il lavoro di tutti e aiutano a non suscitare preoccupazioni per la sicurezza nelle comunità cittadine vicine".

Soddisfatto del riconoscimento anche Tommasino: "Le parole di ringraziamento che ci ha rivolto il capo della Protezione civile Gabrielli ci inorgogliscono. È un complimento che raccolgo e consegno alla città, consapevole della grande generosità che Manduria ha messo in atto fin dal primo momento, quando c'era legittima preoccupazione", ha detto il sindaco al termine della visita alla tendopoli. "Oggi - ha aggiunto Tommasino - viviamo con grande serenità e partecipazione emotiva l'arrivo dei migranti che fuggono da scenari di guerra, li accogliamo con sentimenti di solidarietà e vorremmo fare sempre di più per questi disperati che non hanno colpe e hanno bisogno di aiuto».

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Brave Manduria e la Puglia". La tendopoli servirà solo nelle emergenze

BrindisiReport è in caricamento