menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il rudere dell'ex Cassa Mutua in via Nazario Sauro

Il rudere dell'ex Cassa Mutua in via Nazario Sauro

BRigenerazione: "Destiniamo al social housing i ruderi fatiscenti del centro"

Destinare al social housing tre fra i vecchi ruderi del centro storico: l’ex Cassa Mutua Artigiani e i due edifici che un tempo ospitavano l’istituto commerciale Marconi e la sua succursale. Questa è l’idea lanciata dal team di giovani professionisti brindisini che sta lavorando a "BRigenerazione", un progetto di riqualificazione di aree urbane degradate

BRINDISI – Destinare al social housing tre fra i vecchi ruderi del centro storico: l’ex Cassa Mutua Artigiani e i due edifici che un tempo ospitavano l’istituto commerciale Marconi e la sua succursale. Questa è l’idea lanciata dal team di giovani professionisti brindisini che sta lavorando a BRigenerazione, un progetto di riqualificazione di aree urbane degradate di cui BrindisiReport aveva già parlato in un precedente video servizio dedicato ai capannoni ex Saca, l’ex caserma Ederle e l’ex parco mezzi della Stp.

Prima di illustrare questa iniziativa, va spiegato brevemente cos’è il social housing. Si tratta di un intervento sia immobiliare che urbanistico che ha come obbiettivo quello di fornire alloggi a canone calmierato a quel ceto medio che, ad oggi, a causa della crisi, non è in grado di accedere al libero mercato immobiliare.

Questo concetto non va confuso con quello di edilizia popolare, di cui si occupano gli enti pubblici. Il social housing mira infatti a recuperare immobili in disuso con interventi che garantiscano la salvaguardia del patrimonio immobiliare ed è gestito da fondazioni private, nella fattispecie bancarie.

PROGETTO-001-2

Il secondo obiettivo di tali interventi è  la costituzione di nuove comunità caratterizzate da un mix di gruppi sociali differenti e lo si ottiene soprattutto attraverso la creazione di aree condivise, come ad esempio: la sala Tv comune, la lavanderia, nei casi più estremi la cucina o anche spazi per i bambini. 

Secondo il team BRigenerazione, si può offrire alla città la soluzione abitativa del social housing, applicandola all’ex Cassa Mutua Artigiani e ai due edifici che un tempo ospitavano l’istituto commerciale Marconi e la sua succursale.

Il primo, situato in Via Nazario Sauro, ha ospitato in passato l’istituto Alberghiero. Prima di finire in balia dell’abbandono, per un certo periodo è stato occupato da alcuni cittadini. Gli altri due fabbricati, ubicati rispettivamente in via Maglie e Via Cortine, hanno sempre avuto una destinazione scolastica.

Nel video servizio, Federica Fortunato, emergente architetto, ci illustra brevemente il progetto dell’housing sociale, pensandolo come una soluzione che possa aiutare quel ceto medio coinvolto nella crisi economica attuale e che trovava spazio anche nella finanziaria del 2008 proprio come via d’uscita all’emergenza abitativa scaturita dalla crisi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento