Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

"BRIgenerazione": idee progettuali per l'ex Saca, il deposito Stp e l'ex caserma

“BRigenerazione” è un progetto elaborato da tre giovani brindisini che coltivano il sogno di dare nuova vita a una serie di aree urbane abbandonate e in disuso. Tra queste ci sono i capannoni dell’ex Saca, già al centro di alcune proposte di riqualificazione che, come riportato in un altro articolo, verranno presentate nei prossimi giorni alla presidenza del consiglio dei ministri, per accedere a un bando nazionale

BRINDISI – “BRigenerazione” è un progetto elaborato da tre giovani brindisini che coltivano il sogno di dare nuova vita a una serie di aree urbane abbandonate e in disuso. Tra queste ci sono i capannoni dell’ex Saca, già al centro di alcune proposte di riqualificazione che, come riportato in un altro articolo, verranno presentate nei prossimi giorni alla presidenza del consiglio dei ministri, per accedere a un bando nazionale. 

E’ iniziato tutto durante un giro in bicicletta a fine primavera 2015. Durante la ciclopasseggiata, Francesco Di Lauro, laureato in Ingegneria per l’ambiente e il territorio, e Francesco Tataranni, laureando in Sviluppo e politiche del territorio, hanno notato la sovrabbondanza di fabbricati dismessi, nonostante posseggano ancora una valenza strutturale. 

Dopo il tour in bici, i ragazzi sono tornati sulle stesse strade muniti di carta, penna e macchina fotografica e con l’aiuto di Federica Fortunato, laureata in Architettura, hanno iniziato a mappare gli edifici che avevano catturato la loro attenzione. Da qui prende vita BRigenerazione: un progetto di riqualificazione urbana pensato non con l’obiettivo di una rivalutazione fine a se stessa, ma con l’intenzione di dare un nuovo futuro ad aree che altrimenti continuerebbero a marcire nel degrado. 

Ad esempio si potrebbe modificarne la destinazione d’uso rendendole in grado di ospitare dei servizi (nuovi o già esistenti ma che non hanno una PROGETTO EX SACA-2sede) oppure iniziative socio-culturali e turistiche che possano creare nuovi spunti di sviluppo, socializzazione e intrattenimento.

Lo step successivo alla mappatura è stato individuare le iniziative e i servizi da associare agli edifici, sulla base della loro predisposizione strutturale.  

Nel video servizio, Federica Fortunato illustra la prima di quattro proposte di rinnovamento riguardanti: L’ex Saca (Via Provinciale San Vito), l’ex deposito Stp (nei pressi della via Provinciale per Lecce) e la Caserma Ederle (via Castello). (A destra, il progetto di riqualificazione dell'ex Saca)

Queste zone, spiega Federica, sono state destinate ad un tema importante per la città di Brindisi, lo sport, affiancato da attività innovative non presenti sul territorio o che magari non dispongono di una location adeguata.

Va precisato che quello presentato da questo team di professionisti non è un vero e proprio progetto di architettura. Si tratta infatti di un lavoro concepito con l'obiettivo di evidenziare come Brindisi abbia delle risorse dimenticate, dalle quali si potrebbe trarre nuova linfa vitale per la cittadinanza.

Nelle prossime settimane, BrindisiReport darà spazio ad altri tre servizi su altrettanti progetti di rigenerazione. Tutto ciò è stato ideato mesi fa ma si è concretizzato solo di recente poiché ha richiesto un lavoro complesso e articolato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"BRIgenerazione": idee progettuali per l'ex Saca, il deposito Stp e l'ex caserma

BrindisiReport è in caricamento