Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Acque Chiare, disinnescato e fatto brillare un ordigno bellico

Operazione degli artificieri antisabotaggio del comando 11esimo Reggimento Genio Guastatori

BRINDISI - Sono terminate con successo nelle prime ore del pomeriggio di oggi, mercoledì 3 marzo 2021, le operazioni di disinnesco e brillamento dell’ordigno bellico segnalato alla Prefettura dalla locale Capitaneria di porto nella giornata di ieri e rinvenuto a Brindisi, in località Acque Chiare, nei pressi della “Spiaggia di Sciaia”, posizionato a terra, su una falesia alta circa 2 metri, a circa 5 metri dalla riva, probabilmente affiorata a seguito dell’erosione della costa, causata dal moto ondoso dei giorni scorsi.

BOMBA 2-2

Il residuato bellico, una bomba da mortaio da 81 millimetri, è stato dapprima messo in sicurezza e, successivamente, fatto brillare in una cava in contrada Autigno, ad opera degli artificieri antisabotaggio del comando 11esimo Reggimento Genio Guastatori. Le operazioni sono state coordinate dalla Prefettura ed hanno visto la collaborazione del comando provinciale dei carabinieri, del comando polizia locale di Brindisi e della Croce Rossa Italiana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acque Chiare, disinnescato e fatto brillare un ordigno bellico

BrindisiReport è in caricamento