Cronaca

Brindisi al quinto posto nella mappa della felicità su Twitter, la Puglia in vetta

I cinguettii di Twitter dicono che Brindisi è la quinta provincia italiana nella classifica della felicità. Certo, vien da pensare che fra vertenze occupazionali, questioni ambientali, periodiche escalation di episodi violenti, un porto con poche navi e tante altre problematiche che affliggono il territorio, ci sia poco da stare allegri per i brindisini, ma la ricerca tiene conto solo dei commenti pubblicati sul social network

BRINDISI – I cinguettii di Twitter dicono che Brindisi è la quinta provincia italiana nella classifica della felicità. Certo, vien da pensare che fra vertenze occupazionali (proprio oggi è emerso il caso dei 130 lavoratori della ditta Dema che rischiano il posto di lavoro), questioni ambientali, periodiche escalation di episodio violenti, un porto con poche navi e tante altre problematiche che affliggono il territorio, ci sia poco da stare allegri per i brindisini.

Ma bisogna però considerare che la graduatoria “iHappy 2014” stilata dal Corriere della Sera attraverso l’osservatorio “Voices from the blog” fa esclusivo riferimento ai messaggi con cui i residenti delle 110 province italiane commentano gli eventi (dalle notizie di cronaca internazionale a quelle di quartiere) che caratterizzano la loro giornata.

Brindisi dunque si attesta al quinto posto con un indice di felicità del 65,8 per cento. La città più felice è Cagliari (67,4 per cento). Al secondo posto c’è Lecce (67,0 per cento). Poi Genova (67 per cento) e Parma (65,9 per cento). Fra le prime 11 rientrano anche altre due province pugliesi: Bari, settima (65,2 per cento) e Foggia, undicesima (64,8 per cento). Ma anche le province Bat e Taranto non sono messe male, se si considera che si attestano rispettivamente al 21esimo e al 22esimo posto.

Quando c’è da scrivere qualcosa su Twitter, insomma, i pugliesi sono i più positivi. Il “tacco d’Italia” è infatti in cima alla classifica per regioni, con un indice del 64,8 per cento, lo stesso del 2013. Subito dopo vengono l’Umbria e le Marche. Campania, Lombardia e Valle D’Aosta sono invece le regioni più “tristi”.  

Per quanto riguarda Brindisi, l’indice iHappy 2014 ha fatto registrare un incremento di cinque punti percentuali rispetto al 2013. Il picco di infelicità lo si è avuto il 29 dicembre 2014, il giorno del naufragio del traghetto Norman Atlantic: una tragedia che ha toccato da vicino la città, coinvolgendola anche emotivamente. 

In generale, “nel corso dell’anno appena trascorso il valore medio di iHappy – si legge nella ricerca del Corriere della Sera – è risultato pari al 58,6 per cento: quasi sei italiani su dieci quindi sono stati felici, almeno a giudicare dai loro commenti postati su Twitter. Rispetto al 2013 osserviamo però un leggero calo (-1,7) – si legge ancora nella ricerca - un divario che è stato accumulato soprattutto verso la fine dell’anno quando, da agosto in avanti, iHappy ha fatto segnare valori decisamente sotto la media annuale”. 

“Se la riforma del Jobs Act poteva far presagire un ‘autunno caldo’ – si legge ancora sul Corriere - il 2014 è invece da ricordare come l’anno dell’“autunno triste” (52,3 per cento): solo un italiano su due è stato felice a ottobre (54,1 per cento) e novembre (51 per cento), ma le cose sono andate persino peggio a dicembre (49 per cento), mese più triste dell’intero anno".

"Nel corso del 2014 spesso è stato il maltempo a farla da padrone, e così tra i mesi meno felici troviamo anche agosto (56 per cento) quando il maltempo ha rovinato le vacanze agli italiani facendo precipitare l’umore (-5,1 punti rispetto a luglio) e aprile (57,3 per cento), quando la pioggia ha costretto più volte a cancellare ponti primaverili e grigliate all’aperto. Nonostante la pioggia di aprile, la primavera si conferma però come la stagione più felice (60,2 per cento), ed il valore di iHappy è infatti molto alto a maggio (61,5 per cento) e giugno (62,7 per cento)”.

LA MAPPA DELLA FELICITA' IN ITALIA PROVINCIA PER PROVINCIA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi al quinto posto nella mappa della felicità su Twitter, la Puglia in vetta

BrindisiReport è in caricamento