menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rami pericolanti in città: cittadini invitati a prestare attenzione

Via Duca Degli Abruzzi al quartiere Casale a Brindisi, continua a nascondere pericoli per i cittadini. Giovedì scorso un grosso ramo si è staccato cadendo su un'auto in sosta, ma altri alberi sono nelle stesse condizioni: con fronde pericolanti

BRINDISI – Via Duca Degli Abruzzi al quartiere Casale a Brindisi, continua a nascondere pericoli per i cittadini. Giovedì scorso un grosso ramo si è staccato cadendo su un’auto in sosta, ma altri alberi sono nelle stesse condizioni: con fronde pericolanti. Come segnala una lettrice di BrindisiReport, uno degli alberi ornamentali che costeggiano la carreggiata e la zona destinata alla sosta delle auto, ha un ramo che potrebbe staccarsi da un momento all’altro.ramo pericolante copia-4

Il tratto di strada è lo stesso di quello dove giovedì scorso si è verificata la caduta di un ramo su una Lancia Y. Secondo quanto riferisce la lettrice, che si è accorta del pericolo perché avvisata da alcuni residenti (“Avevamo parcheggiato l’auto proprio lì sotto e siamo stati invitati a spostarla”, ha spiegato), del fatto sarebbe stato informato il comando della polizia Municipale. Intanto, in attesa di interventi, è il caso di prestare la massima attenzione quando si parcheggia sotto gli alberi, sia in via Duca degli Abruzzi, molto frequentata perché vicina a un parco giochi, che in tutta la città. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A fuoco chiosco del pane, paura al quartiere Paradiso

  • Green

    Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

  • Emergenza Covid-19

    Covid: inarrestabile discesa dei ricoveri, ma ancora troppi decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento