menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La riunione dell'Osservatorio

La riunione dell'Osservatorio

Brindisi: aumentano reati e arresti

BRINDISI - Mostrano un aumento dei reati in tutta la provincia brindisina i dati raccolti dall'Osservatorio per l'illegalità, attivato presso la Provincia. Con l'aiuto di prefettura e forze di polizia, l'Osservatorio in questi mesi ha studiato l'andamento dei numeri per rilevare, in maniera oggettiva, debolezze e peculiarità del territorio.

BRINDISI - Mostrano un aumento dei reati in tutta la provincia brindisina i dati raccolti dall'Osservatorio per l'illegalità, attivato presso la Provincia. Con l'aiuto di prefettura e forze di polizia, l'Osservatorio in questi mesi ha studiato l'andamento dei numeri per rilevare, in maniera oggettiva, debolezze e peculiarità del territorio.

"Nei primi tre mesi del 2010 - ha esordito il prefetto Domenico Cuttaia nel suo intervento durante il primo seminario dell'Osservatorio - ci sono stati 336 arresti, a fronte dei 267 dello stesso periodo dello scorso anno. Un dato che, se da un lato mostra la grande attenzione delle forze dell'ordine, dall'altro evidenzia anche un aumento della criminalità".

Un accento sul concetto di "percezione" è stato posto sull'argomento dell'illegalità proprio dal prefetto che ha voluto sottolineare la differenza tra reati che sono penalmente più gravi ma che attirano meno l'attenzione, che a Brindisi sono in calo, rispetto a quelli che invece pur essendo meno gravi hanno più risonanza presso i cittadini.

Nella provincia di Brindisi infatti, lo dimostrano i dati, dei 13210 reati del 2008 (furono 12824 nel 2007), ben il 54% pari a 7096 sono furti. Nella classifica dei reati brindisini più commessi c sono poi i danneggiamenti, 2232 nel 2008 pari al 17% dei reati totali; e il reato di "falsità" con il 7%.

"Questo studio - ha spiegato all'assessore provinciale ai servizi sociali Francesco Mingolla - ci consentirà di comprendere queli sono i deficit della nostra provincia e, dunque, di intervenire in particolare sui giovani e nelle scuole curando con attenzione le debolezze più evidenti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento