menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autovelox e T-red in via Fani e tra viale Aldo Moro e via Sant’Angelo

Il Comune: “Necessario disincentivare il transito a velocità sostenuta e il passaggio con il rosso”. Via alla fase sperimentale

BRINDISI – Autovelox e T-red in arrivo a Brindisi lungo due arterie stradali ritenute fra le più pericolose essendo ad elevata intensità di traffico e a maggior rischio di incidenti: il primo sarà posizionato in via Caduti di via Fani e l’altro in corrispondenza del semaforo all’incrocio tra via Sant’Angelo e viale Aldo Modo.

Le novità

I controlli in via Caduti di Via FaniGli apparati fissi saranno installati nei prossimi giorni, così come stabilito dalla Giunta su proposta dell’assessore al Traffico, Elena Tiziana Brigante, titolare anche della delega ai  Lavori Pubblici, partendo dalle criticità evidenziate dal comandante della Polizia locale, Antonio Orefice.

L’esecutivo ha approvato la proposta in occasione della riunione dello scorso 26 luglio, nel corso della quale sono state prese in esame le iniziative da attivare per garantire la sicurezza degli utenti della strada, tenuto conto dell’elevato numero di incidenti rilevati dagli agenti municipali.

“Il problema della circolazione stradale e della sicurezza sono tra le più importanti per la Pubblica amministrazione”, si legge nella relazione presentata dal dirigente del settore Traffico, Fabio Lacinio. “Si intende perseguire tali finalità anche attraverso interventi di natura strutturale, volti a intensificare il controllo e la repressione dei comportamenti di guida a rischio, prima causa degli incidenti”, è scritto ancora.

I dispositivi

L’esecutivo ha scelto di avvalersi di dispositivi elettronici da installare in via preliminare e sperimentale nei punti nevralgici: si tratta di strade che presentano “forte criticità dovute al consistenze traffico veicolare e, in particolare, all’eccesso di velocità e all’inosservanza delle segnalazioni degli impianti semaforici”. Stando a quanto accertato dagli agenti della Polizia locale, neppure il “posizionamento di adeguata segnaletica” è stata sufficiente a garantire la necessaria sicurezza nella zona.

Una postazione fissa di “Autovelox” per la rilevazione della velocità  sarà installata lungo via Caduti di via Fani, mentre all’intersezione semaforica tra via Fani e viale Aldo Moro, in corrispondenza con via Sant’Angelo, sarà installato il T-Red in grado di rilevare le auto (tramite le targhe) che transitano nonostante il rosso.

Il Comune spera che i due dispositivi elettronici svolgano una funzione di deterrente, tale cioè da scoraggiare, sino a ridurre e azzerare, le condotte di guida in violazione degli articoli del Codice della Strada.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento