rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Aveva con sé cocaina e 19 chili di materiale esplodente: ai domiciliari

Dopo la perquisizione dei carabinieri un 33enne finisce nei guai. Oltre allo stupefacente, trovati 405 petardi di categoria "F4"

BRINDISI - Sorpreso con la cocaina e con materiale esplodente: finisce ai domiciliari. E' accaduto a Brindisi, dove i carabinieri della sezione radiomobile della locale compagnia hanno arrestato in flagranza di reato un 33enne. Detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti: questa l'accusa. E' accaduto che, nel corso di uno specifico controllo, dopo la perquisizione personale e domiciliare, il 33enne è stato trovato in possesso di due involucri in cellophane contenenti cocaina, del peso complessivo di 4,95 grammi, oltre a un bilancino di precisione e vario materiale utile per il confezionamento della sostanza.

Nel medesimo contesto, il 33enne è stato denunciato in stato di libertà per omessa denuncia di detenzione di materiale esplodente e acquisto di materiale esplodente in violazione alle norme. Infatti, all'interno della sua abitazione, i militari hanno rinvenuto 405 petardi di categoria "F4", per un peso complessivo di 19 chilogrammi circa, senza che il giovane fosse in possesso della prescritta qualifica per la detenzione. La sostanza stupefacente e il materiale rinvenuto sono stati sequestrati. L'arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato condotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, come disposto dall'autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva con sé cocaina e 19 chili di materiale esplodente: ai domiciliari

BrindisiReport è in caricamento