Strade e complanari degli anni Novanta: lavori per 600mila euro

Pubblicato il bando. Il Comune: “Necessario garantire sicurezza”. Fondi coperti da mutuo

BRINDISI – Strade cittadine e complanari “vecchie” di quasi 30 anni. Da rifare quanto prima perché nelle condizioni in cui si trovano possono diventare pericolose per i pedoni e gli automobilisti. Troppi i punti in cui il manto stradale è disconnesso, in alcuni tratti le buche non si contano più. Impossibile andare avanti con lavori tampone. Per il Comune di Brindisi è arrivato il momento di investire la somma di 600mila euro (circa) per la sicurezza stradale.

DIscarica abusiva sulla complanare, vicino al Paradiso 5-2

Il bando

Il bando per l’affidamento dei lavori è stato pubblicato nei giorni scorsi a firma del dirigente del servizio Contratti e Appalti di Palazzo di città, Costantino Del Citerna. L’Amministrazione può contare sulla disponibilità di un mutuo contratto con la Cassa depositi e prestiti per la somma di 598.687 euro e 68 euro, importo che risulta essere comprensivo degli oneri per la sicurezza.

Le offerte dovranno essere consegnate entro il 19 novembre prossimo (alle ore 13) e saranno aperte il successivo 21, alle ore 10. L’”affidamento avverrà mediante procedura aperta con il criterio del minor prezzo”, partendo dal progetto che l’Ente ha approvato lo scorso 10 giugno: per l’esecuzione dei lavori, il Comune prevede 180 giorni naturali e consecutivi a decorrere dalla data del verbale di consegna.  Il responsabile del procedimento è Antonio Iaia, funzionario del settore Lavori Pubblici.

Le strade

“Prioritari dovranno essere gli interventi di manutenzione sulle vie di comunicazione tra quartieri, ovvero principalmente le complanari”, si legge nella relazione tecnica. Si tratta di strade “realizzate nel corso degli anni Novanta dall’Anas e di seguito divenute viabilità cittadina”: “hanno raggiunto il limite della loro vita utile e pertanto necessitano di interventi di manutenzione volti a mantenere livelli accettabili di servizio”. La prima tranche di interventi dovrebbe riguardare le complanari facenti parte della variante Brindisi-Lecce. Qui i “piani viabili sono sconnessi e possono costituire un possibile nocumento per la pubblica incolumità, oltre che rendere indecoroso e degradato il sistema viario”.

Stessa situazione è stata riscontrata in “via Grazia Balsamo, viale Commenda e in via San Leucio, la cui pavimentazione, in conglomerato bituminoso ha raggiunto un livello non sicuro per gli utenti della strada”. Iaia ha anche evidenziato che “nel corso degli anni, la quantità media di automezzi è aumentata in modo costante in quanto un volume più elevato ha incrementato il livello di sollecitazioni, concorrendo in modo deciso al deterioramento delle sedi stradali”.


 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento