Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

“Bianco figura competente e condivisa. Polemiche sterili e discriminatorie”

L'elezione dell'amministratore delegato di "Soave srl" Mimmo Bianco alla presidenza del consorzio Asi di Brindisi è la migliore scelta che si potesse compiere

FRANCAVILLA FONTANA - Riceviamo e pubblichiamo un intervento del sindaco di Francavilla Fontana Maurizio Bruno sulla nomina di Mimmo Bianco a presidente del consorzio Asi. 

L’elezione dell’amministratore delegato di “Soave srl” Mimmo Bianco alla presidenza del consorzio Asi di Brindisi è la migliore scelta che si potesse compiere. Dopo quasi vent’anni di commissariamento, seguiti da una direzione sicuramente di livello ma pur sempre puramente politica, da oggi l’Asi sarà guidata da una personalità dotata della principale prerogativa che ci si aspetterebbe dal presidente di un’Area di sviluppo industriale: la competenza.

Bianco è un imprenditore di straordinario successo, oltre che persona di specchiata moralità e grande professionista. La sua storia parla da sé. E il fatto che tutti i soci  chiamati quest’oggi a eleggere il nuovo presidente si siano riconosciuti in lui, fatta eccezione per un unico soggetto, credo sia la conferma tangibile di quanto sostengo.

Spiace che la nomina di Bianco, che avrebbe dovuto e potuto trovare un consenso unanime da parte di tutti i soci, sia stato per qualcuno motivo di aspra polemica. La principale (e a quanto pare unica) colpa del nuovo presidente, per la sola parte che ne ha osteggiato l’investitura, starebbe nella sua residenza. Bianco sarebbe colpevole di essere francavillese. Una forma di discriminazione territoriale (non saprei come definirla diversamente) che la dice lunga sul modo di pensare di chi avrebbe preferito altri al suo posto, e che rafforza in me la convinzione di aver imboccato la strada giusta sostenendo la sua candidatura. Non è infatti possibile concepire i restanti soci, quelli che non sono il Comune di Brindisi, come meri portatori d’acqua e obbedienti bancomat di quest’ultimo: buoni quando c’è da dare, ma cattivi e da ghettizzare se osano dire la propria. Tutti i soci hanno e devono avere pari dignità. Questo è il mio modo di concepire la gestione del territorio e so per certo che Bianco ha ben radicata questa convenzione come e più di me. Quindi, soddisfatto per l’apertura di questo nuovo ciclo per l’Asi, rivolgo a Bianco e a tutto il Consorzio il mio augurio di buon lavoro. Certo che, un buon lavoro, sarà fatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Bianco figura competente e condivisa. Polemiche sterili e discriminatorie”

BrindisiReport è in caricamento