rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Brindisi caposaldo di Mare Nostrum: in arrivo 408 migranti salvati da un naufragio

Il porto di Brindisi è pronto ad accogliere un nuovo carico di migranti. Si tratta di 408 naufraghi recuperati a ridosso delle coste libiche dalla nave petroliera "Acs Bright", battente bandiera di Singapore. Le autorità italiane hanno raccolto l'Sos partito dall'imbarcazione in difficoltà nella giornata di martedì (26 agosto)

BRINDISI – Il porto di Brindisi è pronto ad accogliere un nuovo carico di migranti. Si tratta di 408 naufraghi recuperati a ridosso delle coste libiche dalla nave petroliera “Acs Bright”, battente bandiera di Singapore. Le autorità italiane hanno raccolto l’Sos partito dall’imbarcazione in difficoltà nella giornata di martedì (26 agosto). Il ministero della Difesa, d'intesa con quello degli Interni, ha quindi chiesto alla nave più vicina al punto del naufragio, la “Acs Bright” appunto, di imbarcare gli extracomunitari e fare rotta verso Brindisi, ormai nel pieno del supporto a Mare Nostrum.

Le autorità locali si sono immediatamente attivate per organizzare le operazioni di sbarco e prima accoglienza. I dettagli verranno definiti al termine di un vertice in corso di svolgimento presso la prefettura. Considerata l'imponente stazza della petroliera, lunga 239 metri, si è deciso di farla attraccare alla diga di Punta Riso.

Al  momento, la “Acs Bright” si trova a circa 50 miglia da Santa Maria di Leuca (Lecce) e procede a una velocità di circa 12 nodi. Partita proprio dalla Libia nella giornata di ieri (26 agosto) dal terminal petrolifero Es Sider, vicino Bengasi, era diretta a Trieste. L’ora stimata di arrivo a Brindisi (comunque condizionata da vari fattori) sono le 21. Sulla diga verranno predisposti gli ormai consolidati servizi di accoglienza che hanno già accompagnato i tre sbarchi precedenti avvenuti a Brindisi: quelli del 30 luglio, del 7 e del 14 agosto (il primo alla banchina di Costa Morena Est, gli altri due a Sant’Apollinare).

Aggiornamento. Alle ore 17,15, la petroliera si trovava a 10 miglia da Otranto. Una volta arrivata al largo di Brindisi, la nave resterà in rada fino alle 6 di domani, prima di raggiungere la diga. Fra le 6,30 e le 7 dovrebbero iniziare le operazioni di sbarco. La maggior parte dei profughi provengono dalla Siria. Fra di loro c'è anche un numero imprecisato di minorenni. Verranno con ogni probabilità ospitati in vari centri del Brindisino. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi caposaldo di Mare Nostrum: in arrivo 408 migranti salvati da un naufragio

BrindisiReport è in caricamento