Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Via Lucio Strabone

I carabinieri vanno a casa sua per una lite e trovano una pistola nella trave

I carabinieri vanno a casa sua per sedare una lite scoppiata in famiglia e trovano una pistola calibro 22 nascosta nella trave del soggiorno. È così che Giuseppe Sammarco, 69 anni di Brindisi è stato arrestato. L'accusa è detenzione di arma clandestina.

BRINDISI – I carabinieri vanno a casa sua per sedare una lite scoppiata in famiglia e trovano una pistola calibro 22 nascosta nella trave del soggiorno. È così che Giuseppe Sammarco, 69 anni di Brindisi è stato arrestato.  L’accusa è detenzione di arma clandestina.

La lite che ha portato i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Brindisi, diretti dal capitano Luca Morrone, nella sua abitazione in via Lucio Strabone, sarebbe scoppiata per “futili motivi”, bollette non pagate e debiti di denaro. All’arrivo dei militari gli animi si erano placati ma dalle conversazioni che si sino tenute in casa con i carabinieri che hanno cercato di ricostruire la vicenda è emerso che in quella casa c’era un’arma. È stata così avviata la perquisizione, e, come già detto, in una trave del soggiorno, è stata trovata una pistola revolver calibro 22, priva di modello, matricola e marca. Del fatto è stato informato il pubblico ministero di turno, Valeria Farina Valaori, che ha disposto l’arresto ai domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri vanno a casa sua per una lite e trovano una pistola nella trave

BrindisiReport è in caricamento