menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovati con abbigliamento “H &M” e “Terranova” di provenienza sospetta: denunciati

Continuano i controlli da parte del personale della Polizia di Frontiera presso lo scalo di costa Morena a Brindisi: nei giorni scorsi due soggetti sono stati denunciati per ricettazione e uno è finito in arresto

BRINDISI – Continuano i controlli da parte del personale della Polizia di Frontiera presso lo scalo di costa Morena a Brindisi: nei giorni scorsi due soggetti sono stati denunciati per ricettazione e uno è finito in arresto.

Lunedì scorso, durante le operazioni di imbarco dei veicoli e dei passeggeri sulla nave traghetto “Prince”, in partenza per Valona (Albania), è stata controllata una Volswagen Passat, condotta da un albanese di 36 anni Marengle Lazaj con a bordo Xhuljano Vasili 21 anni. I due custodivano all’interno del veicolo numerosi borsoni contenenti capi di abbigliamento nuovi (pantaloni, magliette, accessori vari, scarpe, maglioni, felpe, indumenti intimi) etichettati della catena “H &M” e “Terranova di cui non hanno saputo fornire indicazioni o giustificarne il possesso. Dagli accertamenti è emerso che i due albanesi avevano alle spalle precedenti per ricettazione. Pertanto sono stati denunciati e il materiale debitamente sequestrato per opportuni approfondimenti sulla provenienza.

Nella serata di ieri, invece, durante i serrati controlli in occasione dell’arrivo della motonave “Red Star 1”, l’attenzione degli agenti si è soffermata su un albanese, Ilir Mehmeti, 33 anni che è risultato essere destinatario di un provvedimento restrittivo emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce per traffico internazionale di sostanze stupefacenti. E’ stato quindi arrestato.

Soddisfacenti i risultati conseguiti dall’1 settembre 2016 fino ad oggi in tutto sono state identificate 27.130, arrestate 8 per violazione norme immigrazione, lesioni, spaccio stupefacenti, riciclaggio, furti e rapine, rissa e altro. Denunciate 13, respinte in frontiera 172 (poiché inammissibili in territorio Schengen,  espulsi dal territorio nazionale sprovvisti di idonei mezzi di  sussistenza) e sette persone riammesse verso la Grecia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento